-15%
Elogio della Psicoanalisi

  Clicca per ingrandire

Elogio della Psicoanalisi

Interventi 1908-1920

Sándor Ferenczi

Sàndor Ferenczi: allievo prediletto e compagno di strada del maestro Freud, che lo chiamava con affetto scherzoso il suo "paladino", il suo "gran visir". Quando nel 1922 Ferenczi si decise a... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibile per la spedizione entro 5 giorni lavorativi

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 9 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Sàndor Ferenczi: allievo prediletto e compagno di strada del maestro Freud, che lo chiamava con affetto scherzoso il suo "paladino", il suo "gran visir".

Quando nel 1922 Ferenczi si decise a raccogliere i saggi che compongono questo volume, Freud ne fu lietissimo, perché il giovane movimento psicoanalitico stava allora lottando per riorganizzarsi dopo la guerra, e il libro costituiva un efficace strumento di informazione e di propaganda.

Gli scritti della prima parte adempiono ancora oggi alla loro funzione divulgativa. Ma é soprattutto nei saggi della seconda parte, dedicati a temi particolari, che Ferenczi dimostra l'originalità innovatrice del proprio pensiero.

Autore

Sàndor Ferenczi (1873-1933) compì gli studi di medicina a Budapest, sua città natale. Neurologo, psichiatra ed esperto di medicina legale, si avvicinò a Freud nei primi anni del Novecento, dopo aver letto L'interpretazione dei sogni, e lo accompagnò nel suo viaggio in America. Nel 1913 fondò la Società psicoanalitica ungherese, e dal 1918 al 1920 fu presidente dell'Associazione psicoanalitica internazionale, di cui era stato uno dei promotori.


Torna su
Caricamento in Corso...