L'Ermetismo di Dante

  Clicca per ingrandire

L'Ermetismo di Dante

Bruno Cerchio

  • Prezzo: € 18,50

  • Disponibilità: immediata! (consegna in 24/48 ore)

L’ermetismo risulta prezioso per definire gli aspetti esoterici di Dante, in quanto fu l’unica scienza tradizionale che in Occidente potè conservare pressoché inalterata la complessa... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni 19 Punti Gratitudine!

  Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

L’ermetismo risulta prezioso per definire gli aspetti esoterici di Dante, in quanto fu l’unica scienza tradizionale che in Occidente potè conservare pressoché inalterata la complessa struttura simbolica dei procedimenti iniziatici. In questo libro, Bruno Cerchio passa in rassegna successivamente la Vita Nuova, le Rime e la Commedia, svelando di ciascuna opera gli elementi che la caratterizzano.

A fianco della dantistica «ufficiale», interessata specificatamente all’indagine letteraria, estetica, filosofica e filologica, si è ormai da tempo sviluppata una corrente dedita allo studio degli aspetti reconditi ed esoterici dell’opera dell’Alighieri. Già Ugo Foscolo, iniziatore della moderna critica di Dante, colse l’esistenza di significati nascosti nella Commedia, della quale parla come di una profezia esposta in un «sistema occulto»; tuttavia, il primo vero contributo in questa direzione venne dal poeta Gabriele Rossetti, probabilmente iniziato in qualche società d’ispirazione rosacrociana.

In direzione diversa, ma pur colma d’interesse, vanno ricordati gli studi del Pascoli, volti a restituire con sottili argomentazioni il simbolismo occulto della Commedia. Ma l’Autore che approfondì maggiormente taluni aspetti dell’opera dantesca fu Luigi Valli, che ne sviluppò soprattutto una lettura in chiave segreta e settaristica. Né va dimenticato il saggio di Guénon dedicato all'esoterismo di Dante, malgrado risenta di notizie e idee di seconda mano, e offra pochi spunti originali.

La critica ufficiale, rifiutandoli in roto, accomunò tutti questi studi sotto un’etichetta esoterica, che essi però non possiedono, dal momento che il loro difetto è proprio una carenza di esoterismo, in quanto mancanti di una vera completezza teorica; e neppure le speculazioni simmetrico-simbolistiche, a loro volta, chiariscono a sufficienza il fine - indubbiamente iniziatico - di tali simboli e simmetrie.

Tali precedenti hanno spinto Bruno Cerchio, noto musicologo, nonché studioso della materia «ermetica», a dare una sua interpretazione degli aspetti ermetico-esoterici dell’opera di Dante. Egli affronta il tema in modo nuovo, stimando che nell’indagine sugli aspetti simbolici di un’opera il rapporto cosciente fra creazione e creatore è solo uno degli elementi in causa, dal momento che l’uso di simboli coinvolge meccanismi che superano l’intenzionalità dell’autore, dato il carattere di universalità proprio di un tal genere di arte.

Dettagli Libro

Editore Mediterranee Edizioni
Anno Pubblicazione 1988
Formato Libro - Pagine: 262 - 15,5x21cm
EAN13 9788827205952
Lo trovi in: Ermetismo

Autore

Bruno Cerchio, nato a Torino nel 1954, è diplomato in Composizione e laureato in Filosofia e Teologia. Fla insegnato nei Conservatori di Milano e Torino; le sue musiche sono state eseguite da importanti orchestre nazionali e internazionali. Si è occupato di studi tradizionali, dirigendo la collana «Biblioteca dell'anima» presso l'editore II leone verde. Da tempo appassionato di cucina, ha gestito il primo negozio di cibi indiani a Torino.

Caricamento in Corso...