L'Essenza della Musica - Rudolf Steiner
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
Acquista L'Essenza della Musica

Guadagna 28 punti Gratitudine!


L'Essenza della Musica

Nuova edizione

 
L'Essenza della Musica

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Sono qui raccolte le conferenze che Rudolf Steiner ha tenuto su problemi musicali visti alla luce della scienza dello spirito, e le sue risposte a domande sull'argomento.

Sono prospettive utili al musicista e a chiunque voglia approfondire questo aspetto della vita spirituale.

Dall'INDICE:
Prima conferenza Colonia 3 dicembre 1906
Pensieri di Schopenhauer quali punti di partenza per uno studio occulto della musica. La salita dell'anima umana mediante un'evoluzione spirituale. Il devacian quale mondo della musica delle sfere. La musica terrena è l'eco dei suoni che si percepiscono nei mondi superiori. Il profondo significato di maggiore e minore.

Seconda conferenza Berlino, 12 novembre 1906
Le opinioni di Goethe e di Schopenhauer sul significato delle arti. I tre stati di coscienza dell'uomo. La permanenza dell'anima umana nel devacian e l'esperienza della musica delle sfere durante il sonno senza sogni. La musica terrena è un ricordo inconscio di tale esperienza. Con uno sviluppo occulto si diventa coscienti di tali nessi.

Terza conferenza Berlino, 26 novembre 1906
L'eredità del talento musicale e matematico nelle famiglie Bach e Bernoulli. La relazione fra individualità e disposizioni ereditarie. Il divenire dell'essere umano nei passati periodi terrestri. Lo sviluppo degli organi dell'udito, del linguaggio e dell'equilibrio.

Quarta conferenza Lipsia, 10 novembre 1906 35
Le concezioni di Goethe sull'arte e di Schopenhauer sulla speciale posizione della musica. L'ulteriore sviluppo di questi pensieri da parte di Richard Wagner. Il significato della musica considerato da un punto di vista occulto. La trasformazione delle parti costitutive inferiori a seguito dell'azione della musica.

RISPOSTE A DOMANDE E CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

Risposte a domande Dornach, 29 settembre 1920
L'evoluzione della musica nell'avvenire. L'ampliamento del nostro sistema tonale a seguito di una nuova esperienza della singola nota. L'affermarsi di nuovi impulsi nell'evoluzione dell'umanità, e le relative difficoltà. Nessi fra musica, processo respiratorio e costituzione dell'essere umano.

Risposte a domande Dornach, 30 settembre 1920, sera
L'essenza della musica. L'esperienza della singola nota. Le relazioni fra colore, linguaggio e canto. Lo scivolare dell'arte drammatica nel naturalismo. Il nascere dell'euritmia dall'osservazione occulta dell'essere umano. Il rapporto di Goethe con la teoria dei suoni. Breve osservazione sui metodi di canto.

Prima considerazione conclusiva Dornach, 20 dicembre 1920
Il significato dei tipi di legno nella costruzione di strumenti musicali. Problemi dell'acustica e della strutturazione dello spazio. Relazioni geologiche di un paesaggio con la musicalità dei suoi abitanti. Il violino Thomastik.

Seconda considerazione conclusiva Dornach, 7 febbraio 1921
Il nesso fra 1'entità umana e i mondi cosmici nell'esposizione di una leggenda cinese. Il significato della musica per le civiltà antiche.

MANIFESTAZIONE DELL'UOMO ATTRAVERSO SUONO E PAROLA

Conferenza Dornach, 2 dicembre 1922
Lingua e canto originari. L'organismo umano quale strumento musicale. L'elemento animico-vocalico in relazione ai pianeti; l'elemento animico-consonantico in relazione allo zodiaco. Gli dèi planetari suonano lo strumento cosmico del cielo stellato.

L'ESPERIENZA DEL SUONO NELL'UOMO

Prima conferenza Stoccarda, 7 marzo 1923
Il processo uditivo considerato da un punto di vista occulto. Le modificazioni nell'esperienza musicale dall'epoca atlantica fino al presente. La struttura interiore dell'ottava. Il futuro approfondimento della musica, fino all'esperienza religiosa. L'impiego di queste idee per l'educazione musicale.

Seconda conferenza Stoccarda, 8 marzo 1923
Esperienza dei diversi intervalli. Melodia, armonia e ritmo rispetto a pensare sentire e volere. L'origine della musica nell'esperienza dello spirito. Gli strumenti a fiato, ad arco e a percussione sono immaginazioni realizzate.

Terza conferenza Dornach, 16 marzo 1923
Il mondo delle gerarchie e il mondo dei suoni musicali. Avvenimenti spirituali che furono la causa della trasformazione della coscienza nel secolo quarto d.C. Lo sperimentare di mondi divini attraverso la musica nell'epoca lemurica e in quella atlantica, e la perdita di tale esperienza con il formarsi del sentimento della terza.

AUTORE

Rudolf Steiner

Rudolf Steiner è stato un filosofo, architetto e riformista austriaco. E’ stato il fondatore dell’antroposofia, una corrente esoterica che mischia diversi dettami della scuola teosofica e filosofico - idealista tedesca del tempo. Sin dai primi anni della sua formazione culturale, Steiner ambì a trovare la sintesi perfetta tra misticismo e scienza.

Questa ricerca continua lo portò, dopo aver conseguito il dottorato, a trasferirsi da Vienna a Weimar per lavorare al Goethe und Schiller Archiv, l’archivio Goethe. Questo lavoro gli permise di pubblicare il saggio “Introduzione agli Scritti Scientifici di Goethe” e di maturare la sua personale visione del mondo.

Continua a leggere

Nel 1894, pubblicò il suo saggio più importante, “La Filosofia della Libertà”, che proponeva un concetto rivoluzionario per l’epoca: la scoperta che il pensiero può portare alla realizzazione dello spirito del mondo.

Il tomo non raggiunse molto successo ma Steiner aveva creato una solida base per la conoscenza dello spirito, e si sentiva in grado di portare avanti le sue ricerche in questo campo senza alcuna remora. Inoltre, il lavoro su “La Filosofia della Libertà” gli permise di sciogliere una serie d’enigmi sull'esistenza che lo perseguitavano da tempo.

Le intuizioni contenute in “La Filosofia della Libertà” sono alla base dell’eredità di Steiner e hanno contributo in modo essenziale allo sviluppo delle scienze moderne. In particolare della Medicina. A Steiner, infatti, si deve il movimento della scuola Waldorf, che ha creato un approccio educativo basato sulla comprensione e l’amore.

Oggi, le scuole Waldorf sono in tutto il mondo.

Nascondi
Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 22 giugno 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Con il solito stuile di steiner un pò enigmatico, spiega vari aspetti della musica che ho trovato molto interessanti. Da musicista ho trovato affascinante la visione analogica degli strumenti musicali e la predizione che il sistema tonale in futuro andrà ampliato e riveduto (chissà in che modo). Spiega anche il fatto che le intuizioni musicali provengono in realtà da altri piani sotili e noi le ricreiamo imperfettamente con i suoni fisici.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 23 aprile 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

letto e riletto ,infine regalato a caro amico musicista ,molto sensibile e che non solo lo ha apprezzato molto ma incuriosito dall'argomento è diventato un fervente lettore e studioso di Stainer

Commenta questa recensione

Scritto da: - 6 gennaio 2015

Meraviglioso libro. La musica è "solo" musica? Cosa veramente esiste dietro questo suono? Assolutamente da leggere

Commenta questa recensione

Scritto da: - 29 luglio 2014

Uno dei capolavori di Rudolf Steiner. Molto interessante il contenuto. Non ho potuto staccare gli occhi dal libro nemmeno per un minuto. Lo consiglio.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 19 agosto 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

testo straordinario come tutti quanto riguarda Steiner. ovviamente è una questione di filosofia personale. Il Giardino dei Libri mi ha dato la possiiblità di acquisto e volentieri recensisco la loro professionalità-

Commenta questa recensione

Banner spedizioni SX - 29 euro
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA
Pagamenti accettati
Trustpilot
Hai bisogno di aiuto? clicca qui