Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 32 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Etan - Storia di un'Anima

 
-15%

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Nelle selvagge lande dell’America coloniale, Etan ci conduce alla scoperta di uomini e donne - eroi e antieroi - che hanno aperto la faticosa via verso un destino a loro ancora sconosciuto.

La sua è la storia di un cammino iniziatico che è allo stesso tempo morte e rinascita, dubbio e verità, in un incessante ri-dare alla luce se stesso.

In ogni suo viaggio riecheggia l’eco arcano di storie di tempi lontani, ma ancora vividi nelle recondite profondità degli sguardi degli sciamani e degli spiriti che abitano quelle terre appena prima che la civiltà occidentale li faccia tacere per sempre.

Un romanzo, intessuto di poesia, melodia di paesaggi da sogno e di incontri inattesi, atmosfere sospese tra crude realtà e sublimi passioni.

L’autore vi farà entrare nel cuore del protagonista e con lui percorrerete la parabola della sua straordinaria vita fino all’ultimo “atto”, aldilà del velo.

 

Dalla prefazione:

Due personaggi, immensi più di altri, da sempre hanno stimolato in me stupore e incredulità: Dante Alighieri e Alessandro Magno. Mi chiedevo come fosse possibile, ma, soprattutto, da dove traessero ispirazione l’uno e determinazione l’altro. Dallo studio? Dal coraggio? Non ho mai creduto sufficiente questo!

Dal genio? Sì certo, ma questa semplificazione mi seccava e l’ho sempre rifiutata. Poi, circa trent’anni fa, credo di aver avuto la risposta, se pure solo adesso che ho completato questo romanzo, iniziato a quel tempo, ho in parte compreso. Ora so che essi possedevano, come ognuno di noi potrebbe, la chiave dell’oltre, quella che consente di accedere ad altri piani di conoscenza dove la vibrazione è più sottile e tutto diventa semplice. Avevo deciso di scrivere il canovaccio di un fumetto (a me piace disegnare) e senza nessuna pretesa che non fosse quella di immaginare una storia sulla quale orientare il pretesto di illustrarla mi venne una frase:

“Un vento gelido di terre lontane si insinuò prepotente... ”

Nemmeno ora saprei esprimere ciò che provai sospinto da un’ispirazione inspiegabile e nemmeno perché mi vennero quelle parole, se non fosse che mi si aprì un mondo imprevisto e affascinante niente affatto legato alla conoscenza che deriva dal sapere comune. Scrissi per giorni a una velocità stenografica (allora non esistevano i computer) per assecondare il flusso che l’ispirazione mi suggeriva. Quella magia però duro il tempo di una breve estate, perché in seguito non seppi mai più replicare quello che a me era parso un prodigio. Solo adesso che quella chiave posseduta per così breve tempo è tornata ben salda nella mia mano ho potuto capire e continuare: forse quello che scrissi trent’anni fa attendeva solamente di trovare il giusto spazio. Infatti, questo romanzo mi è giunto inaspettato, quasi un suggerimento al quale ho risposto con impegno ma senza fatica, come se leggessi io stesso per la prima volta un libro ben vivo nella memoria. Non dico una pagina, ma nemmeno una frase è stata scritta in funzione della precedente: ogni pensiero e ogni suggestione sono emersi nella mente senza un progetto e nemmeno una riflessione.

Ora che sono giunto al termine sento la mancanza di Etan e di ogni uomo e di ogni donna che ha condiviso con lui il cammino di quell’incredibile vita, poiché essi sono scaturigini distinte, seppur marginali, del mio più profondo Sé. Però fin dalle prime pagine dell'ultimo capitolo, quello a me più caro, ho percepito che ci sarebbe stato un poi. Per quella stessa via infatti mi sono giunti altri due romanzi nei quali l’anima immortale di Etan continua il viaggio.

E dunque per coloro che come me credono nella reincarnazione, laddove il tempo nel suo evolvere circolare e simultaneo intreccia il destino degli uomini, Etan rappresenta l’archetipo del camminatore che lega a sé tutti noi in un unico grande viaggio.

Confesso che il timore di smarrire nuovamente quella chiave a volte mi turba ancora e allora rifletto che essa ormai mi appartiene: basta una penna o una matita perché la porta nuovamente si spalanchi.

Franco Racca

ALLEGATI



INDICE

Prefazione

Nota dell’autore

Antefatto

  • Capitolo Uno
    La tragedia
  • Capitolo Due
    Rebecca
  • Capitolo Tre
    Sir Erville
  • Capitolo Quattro
    Via dalla piantagione
  • Capitolo Cinque
    La sfida
  • Capitolo Sei
    Prigioniero dei Crow
  • Capitolo Sette
    Rudolf Jeremy Johnson
  • Capitolo Otto
    Margaret
  • Capitolo Nove
    Fort Laramie
  • Capitolo Dieci
    Sul fiume
  • Capitolo Undici
    L’addio
  • Capitolo Dodici
    Il ritorno di falco nero

Epilogo

APPROFONDIMENTI

La tragedia

«Etan… Etan…!» Come sempre sua madre, all’approssimarsi del tramonto, con voce acuta lo chiamò per la cena; lui sapeva benissimo che, se non avesse risposto immediatamente, si sarebbe fatto sentire il padre, e questo non lo desiderava affatto. Con un balzo saltò giù dalla staccionata su cui era appollaiato a osservare Hondo, il vecchio cavallo da tiro che brucava avidamente l’erba primaverile dopo una dura giornata di lavoro, dicendo: «Tornerò presto a prenderti e ti porterò qualche carota» mentre si allontanava senza convinzione.

Questo testo è estratto dal libro Etan - Storia di un'Anima

AUTORE

Franco Racca è nato a Bra (Cuneo) nel 1951. Vive con la moglie Giusy a Sommariva Perno tra le colline del Roero in una casa di campagna insieme a tre bellissimi cani, una cavalla e un asino. Suona il sassofono in una Big Band, è appassionato di foto, pittura e saltuariamente addestra cavalli. Dice di se: «Vivo appeso ad un palloncino da sempre per discendere di tanto in tanto a coltivare le mie innumerevoli passioni e gli amori».

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 14 febbraio 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Bellissimo! Poetico, avventuroso, romantico, ispiratore, mi ha accompagnato per alcune sere, facendomi sognare e fantasticare come facevo da bimba e non pensavo di poter più fare. Un solo "difetto": si divora d'un fiato.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 26 dicembre 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

piacevole nararzione del percorso evolutivo di un'anima ben ambientato nell'America dei coloni, delle differenze culturali tra nord e sud, tra fedeli panorami innevati ed estivi.

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su