Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 35 punti Gratitudine!


Everest - Io C'Ero

Il racconto dall'interno della spedizione Scott Fischer 96

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 17,50
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 246
  • Formato: 13,5x22
  • Anno: 2015

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un racconto emozionante e terribilmente vero.

Nel pomeriggio del 10 maggio 1996 Lene Gammelgaard, membro della spedizione di Scott Fischer, è diventata la prima donna scandinava a raggiungere la cima del monte Everest. Il giorno dopo era sopravvissuta a uno dei più terribili disastri della storia dell’alpinismo, raccontato nel film Everest.

Nel corso della notte, una tremenda tempesta e una serie di errori umani hanno cospirato per mutare un trionfo in una catastrofe.

Otto persone sono morte in quella notte d’inferno, che continua a interrogare e a far discutere. L’entusiasmo della preparazione, l’arrivo in Nepal, le difficoltà della scalata sulla montagna più alta del mondo, l’incubo di una tempesta che ha costretto gli alpinisti ad affrontare la discesa in condizioni impossibili rivivono, passo dopo passo, nell’emozionante racconto di Lene.

La sua voce appassionata non si limita alla cronaca, ma rende conto di emozioni e sentimenti, si sofferma sui risvolti psicologici della tragedia e offre una prospettiva illuminante e personale. Sull’alpinismo.

Sull’ebbrezza che porta a rischiare la pelle. Sulla vita stessa, nuda e cruda.

AUTORE

Lene Gammelgaard, ha affrontato alcune delle vette più alte del mondo ed è stata la prima donna scandinava a scalare l’Everest, il 10 maggio 1996 nella spedizione di Scott Fischer. In Everest. Io c’ero, bestseller internazionale, racconta come è sopravvissuta a una delle tragedie sull’Everest più famose, che è costata la vita alle guide Scott Fischer e Rob Hall e ad altri sei uomini. Oggi vive a Copenaghen, in Danimarca, dove ha fondato una società di consulenza. Tiene molte conferenze motivazionali e si impegna a raccogliere fondi per pagare gli studi ai figli degli sherpa nepalesi morti nelle scalate.

In Everest di Baltasar Kormákur, film d’apertura della 72ª Mostra del Cinema di Venezia, Lene Gammelgaard è impersonata da Charlotte Bøving.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su