Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 54 punti Gratitudine!


Femminilità della Parola

Miti e simboli dell'India antica

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 27,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 302
  • Formato: 14,5x21
  • Anno: 2008

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La parola si allontanò dagli dèi; ella entrò nelle acque. Gli dèi la chiamarono indietro. Le acque dissero: “Se ve la restituiamo, quale sarà la nostra ricompensa?” “Quel che volete” “Che qualsiasi sostanza impura – dissero le acque – che l’uomo scaricherà in noi, non si mescoli a noi, non ci insozzi”. […]

La parola, dopo che le acque l’ebbero restituita agli dèi, scappò di nuovo e si rifugiò negli alberi. Gli dèi la chiesero indietro, ma gli alberi non vollero consegnarla.

Gli dèi maledissero gli alberi: “Un manico ricavato dalla vostra stessa sostanza sarà attaccato al fulmine che vi abbatterà”. Per questo gli alberi vengono abbattuti con un’ascia il cui manico è fatto della loro stessa [sostanza]…

Gli alberi ripartirono la parola in quattro oggetti diversi: il tamburo, il liuto, l’asse e il flauto. Per questo la parola degli alberi che è all’interno degli strumenti di legno è la più potente e la più piacevole. Perché è la parola degli dèi.

AUTORE

Charles Malamoud - Nato nel 1929, è uno dei massimi studiosi viventi di cose indiane. Allievo dei grandi linguisti E. Benveniste e L. Renou, è direttore degli studi alla sezione di scienze religiose dell’École pratique des hautes études ed ha pubblicato testi considerati classici dell’antropologia e dell’indologia contemporanee.
QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su