Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 26 punti Gratitudine!


Floriterapia Tao - Scopri le Forze Yin e Yang

Antica conoscenza della medicina cinese nei 38 Fiori di Bach

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 13,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 148
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2013

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Dalla premessa:

L’esperienza insegna

"Dopo circa sette anni che utilizzo i rimedi floreali del Dottor Edward Bach e che identifico il rimedio utile con l’ausilio del test muscolare mi capita un’esperienza particolare.

Mi trovo nello studio con una mia allieva recatasi da me per una de­pressione che la affliggeva da diversi anni. Il suo tono emotivo è partico­larmente basso e le manifestazioni fisiche sono rilevanti. La depressio­ne, accompagnata dall’esito importante di un’emiparesi facciale sinistra e da un eczema persistente al mento, limita il libero fluire della sua energia vitale e genera difficoltà nel vivere quotidiano.

L’analisi RPO evidenzia come causalismo prioritario un disequilibrio a carico dell’intestino conseguente a un grave trauma affettivo per la tragica morte del marito e il test muscolare, utilizzato per la scelta del rimedio floreale adeguato, indica, con stupore di entrambe, Vervain. Come è ben noto Vervain, nella visione classica, corrisponde all’ecces­so di fuoco interiore, un misto di entusiasmo e coraggio; un esempio ti­pico è il soggetto fanatico che, certi delle sue idee, tenta di convincere gli altri. Che senso ha? Cosa significa? In un attimo affiorano alla men­te mille dubbi e una moltitudine di possibili errori. Verifico il rimedio, la reazione muscolare è chiara, Vervain è il rimedio utile per la sua con­dizione globale del momento. La fiducia nel test muscolare, maturata con l’esperienza, mi aiuta a superare i dubbi generati dall’incompren­sione razionale e, dopo aver condiviso queste incongruenze con la mia allieva, di comune accordo decidiamo di sperimentare Vervain con la posologia indicata dal test (assunzione pura, una goccia per quattro vol­te al giorno, per tre mesi).

A questo punto i dubbi lasciano il posto a mille domande: Com'è possibile? Che nesso esiste tra Vervain e depres­sione? Cos’indica la connessione tra due caratteristiche diametralmente opposte? Quest’esperienza segna nella mia vita un passaggio importan­te: imparo a conoscere i 38 rimedi floreali del Dottor Edward Bach da un altro punto di vista e acquisisco un metodo che mi permette di speri­mentare in ambiti a me ancora ignoti.

Durate quei tre mesi ho osservato la relazione tra stato depressivo e ca­renza d’entusiasmo (relazione affettiva con scarso coinvolgimento, disin­teresse lavorativo, mancanza di grandi mete da raggiungere, scarsa pas­sione per la vita) che, generatosi in conseguenza al trauma, aveva pro­dotto un eccesso di fuoco trattenuto (intestino infiammato). La depres­sione che, a differenza del caldo entusiasmo, può essere considerata una manifestazione fredda, è accompagnata dal tentativo corporeo di esprimere calore attraverso le problematiche circolatorie e cutanee. Quando raggiunsi questa comprensione, la signora aveva recuperato l’entusiasmo verso la vita, il piacere di parlare con gli altri e la capacità di innamorarsi (inesistente da molti anni); inoltre si era regolarizzato l’intestino, erano scomparsi gli esiti dell’emiparesi e si era risolta la ma­nifestazione eczematosa. Questa importante esperienza mi ha permesso di intraprendere un nuo­vo percorso nella Floriterapia applicata e di scoprire una moltitudine di nuove informazioni connesse alla visione polare.

Partendo dal presupposto che vi sono rimedi maggiormente connessi a moti estroversivi e altri più a moti intraversivi, che ad ogni fiore corri­sponde un talento dell’animo umano e che lo stesso può essere utilizza­to in modo eccessivo o carenziale, iniziai a valutare quale di queste po­larità era coinvolta: interno - esterno o carenza - eccesso. Quest’osserva­zione costante mi ha permesso di avvicinare la Floriterapia alla Medici­na Tradizionale Cinese (M.T.C.) considerando, di ogni rimedio la natu­ra Yin o Yang e di ogni Talento Floreale, le manifestazioni in eccesso e verso l’esterno e le manifestazioni in carenza e verso l’interno.
Questo metodo interpretativo, che permette di avvicinare Medicina Tradizionale Cinese e Floriterapia, prende il nome di Floriterapia Tao.

La Floriterapia Tao vuole solo aggiungere, a quanto preziosamente lascia­to dal Dottor Edward Bach, che il mal utilizzo di un talento può mani­festarsi in eccesso o in carenza e verso l’esterno o verso l’interno e, per meglio comprendere questo concetto, la prima parte del libro è dedica­ta all’introduzione dei fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese e la seconda descriverà eccessi e carenze di ogni Tipologia Floreale o Comportamentale che dir si voglia e altre relazioni complementari e antagoniste."

Milena Simeoni 

AUTORE

Milena Simeoni, specializzata in tecniche di massaggio e naturopata-riflessologa, utilizza la riflessologia plantare nel quotidiano sia come tecnica di analisi olistica che come tecnica di massaggio fino a sviluppare una metodologia denominata Riflessologia Podalica Olistica R.P.O. Dal 1999 è la direttrice didattica della Lumen (Istituto di Medicina Naturale) di cui è fondatrice. Nel 1998 scrive, in collaborazione con Davide Maria Pirovano, “Le carte dei fiori di Bach”, RED edizioni.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su