Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 25 punti Gratitudine!


La Genesi del Superuomo

Saggio di evoluzione sperimentalehb

 
-15%

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Le cause del presente sono nel passato: le premesse del futuro sono nel presente. Oggi stiamo cominciando a costruire l'uomo di domani: anzi - come in tutte le cose - l'uomo del futuro, il superuomo, è già contenuto, in nuce, nell'uomo dei nostri giorni. Trovarlo non è difficile, ma neppure facile.

Infatti, basta un passo, un solo passo, per superare l'apparente barriera del tempo: la difficoltà sta nel trovare la direzione nella quale compiere tale passo. E questo libro ci rivela il segreto. Il passo va compiuto entro noi stessi.

Il progresso della nostra civiltà, infatti, il progresso esteriore, non è che vana apparenza: un labirinto che ci condurrà inevitabilmente al punto di partenza.

Sri Aurobindo diceva che l'uomo è un « essere di transizione », un essere in cammino verso il superuomo. Non sì tratta, però, del superuomo-macchina, né del superuomo-colosso: non è, infatti, ad una civiltà dei mostri che aspiriamo, ma ad una civiltà dello spirito. Quindi, è nella Verità, soprattutto, che dobbiamo progredire. Satprem, dunque, indica in questo libro come afferrare i comandi e lavorare metodicamente alla propria evoluzione: una via di evoluzione sperimentale.

Seguendola, potremo pervenire a percepire le divine armonie del Futuro, la suprema musica che tesse i mondi, l'unica Meraviglia che attendeva la sua ora. E ciò che sembrava un'impossibilità umana diverrà un giucco da bambini.

AUTORE

Satprem, bretone di origine, è nato a Parigi il 30 Ottobre 1923.
A 18 anni fa parte della Resistenza contro i nazisti. Un giorno si accorge che nel suo gruppo c'è una spia: «Allora mi sono messo in moto per avvertire i compagni. Il primo da cui sono andato era il traditore. Appena sono uscito da casa sua è arrivata a tutta velocità un'auto della Kriminal Polizei e ne sono balzati fuori due uomini con la rivoltella in pugno...».
Un anno e mezzo nei lager nazisti: «Che cosa resta di un uomo quando non c'è più niente?». Incalzato da questa domanda, con la sete di spazio che gli ha lasciato nel suo cuore la sua infanzia sulle coste della Bretagna, Satprem girerà il mondo alla ricerca di "che cos'è DAVVERO un uomo". Dopo una breve parentesi come funzionario governativo nell'allora colonia di Pondichéry, dove incontra Sri Aurobindo e Mère, Satprem - sarà Mère a chiamarlo così: "uno che ama davvero" - si butta in una serie di esperienze estreme: in Nepal a fumare l'oppio, a cercare l'oro nella foresta amazzonica, in Brasile nelle miniere di mica, nell'Africa Nera...
Nel 1954 torna a Pondichéry: «Mère mi ha fatto capire che c'era un'altra avventura...». Satprem scoprirà a poco a poco la fantastica avventura che Mère sta vivendo e che un giorno comincerà, fisicamente, anche per lui.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 1 dicembre 2012 Acquistato sul Giardino dei Libri

Questo saggio mistico non umano ha vibrazioni elevatissime.Ad ogni riga percepisci le vibrazioni entrare in ogni tua cellula.Racconto di quel che è stato,di quel che è e di quel che sarà.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su