Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 24 punti Gratitudine!


Gesù Messia di Israele

La mistificazione storica della Passione

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 11,82 invece di 13,90 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 171
  • Formato: 14x20
  • Anno: 2015

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Alla base del personaggio che è al centro dei racconti del Nuovo Testamento ci sarebbe una personalità storica con una connotazione messianica ben definita. Sono tante le ragioni che inducono a ritenere credibile un profondo legame tra Gesù e i movimenti della dissidenza yahwista del primo secolo: esseni e zeloti, che aspiravano ad una nazione israelitica libera dagli influssi dei dominatori stranieri e pagani.

Nell'accezione ebraica la parola messia è qualcosa di completamente diverso da ciò che si intende comunemente nella prospettiva cristiana (un salvatore spirituale), non corrispondente al pensiero degli ebrei. Mashiah significa “unto”, con specifico riferimento alla cerimonia di unzione che è effettuata durante l’investitura di un re.

Il messia è il re degli ebrei, è il rappresentante terreno dell’unico vero e autentico sovrano degli ebrei: YHWH.

Scopriremo quindi che:

  • Gesù fu crocifisso dai romani con la complicità della classe sacerdotale e parte dell’aristocrazia ebraica collusi con il potere imperiale, perché ritenuto pericoloso per l'Impero. 
  • La cosiddetta “passione di cristo” è piena di contraddizioni e inverosimiglianze storiche così forti da mettere in seria discussione tutto l’impianto del racconto stesso. 
  • Gli avvenimenti riportati dagli evangelisti, sono stati teologicizzati nel corso dei secoli, travisando la reale e concreta lotta ai conquistatori, unico obiettivo delle predicazioni di Gesù. e molto altro…

INDICE

Introduzione

Il messianismo di Gesù

  • Il contesto storico della vicenda di Gesù
  • Il periodo della dominazione seleucida Il potere romano
  • Il regno di Erode il Grande (37 a.C. - 4 a.C.)
  • Giuda il galileo e la successione di Erode
  • Il Praefectus Idaeae Pontius Pilatus
  • Il periodo zelotico
  • La guerra giudaica

Gli ultimi giorni di Gesù

  • Il Nuovo Testamento
  • L’unzione di Betania
  • L’entrata messianica in Gerusalemme
  • L’irruzione nel tempio
  • L’ultima cena
  • L’arresto
  • Il processo davanti alle autorità ebraiche
  • La traduzione davanti a Pilato
  • Il processo davanti a Pilato
  • Gesù di fronte a Erode
  • Il ballottaggio Cristo-Barabba
  • La morte di Giuda
  • Lo scherno dei soldati
  • La via crucis
  • La crocifissione
  • La morte di Gesù
  • La sepoltura
  • La scoperta del sepolcro vuoto
  • Gesù non è risorto

Paolo di Tarso

Conclusioni

  • Il concatenamento dei fatti

APPROFONDIMENTI

Da Il messianismo di Gesù:

"Nei miei precedenti lavori ho mostrato le tante ragioni che inducono a ritenere credibile un legame tra Gesù e i movimenti della dissidenza yahwista del primo secolo: esseni e zeloti. Si tratta di quegli scrupolosi osservanti della legge religiosa ebraica che aspiravano a una nazione israelitica libera dagli influssi dei dominatori stranieri e pagani. Alla base del personaggio che si trova al centro dei racconti del Nuovo Testamento c’è una personalità storica con una connotazione messianica ben definita (in senso ebraico), della quale possiamo dire che avrebbe cercato di diventare re dei Giudei, almeno dalla morte di Giovanni Battista in poi, ovverosia di sedere sul trono di Gerusalemme al posto della odiata casta dei “reucci” erodiani."

David Donnini

Continua a leggere l'estratto del libro "Gesù Messia di Israele"

AUTORE

David Donnini, nato a Firenze nel 1950, ha ivi conseguito la laurea nel 1975, mentre nel 1990 ha frequentato un seminario di specializzazione presso la Michigan Technological University (USA). Da circa vent’anni si occupa di religioni orientali e dello studio delle origini cristiane. In Israele ha approfondito i contatti col Prof. Daniel Gershenson (Università di Tel Aviv), che lo ha aiutato nel suo lavoro di ricerca e che condivide le sue conclusioni.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 27 luglio 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Si tratta di un libro snello ed essenziale che non trascura, però, di documentare adeguatamente l'accurata disamina dei fatti. L'autore sa ben distinguere, e non le confonde mai, le deduzioni stringenti che derivano dai documenti in nostro possesso, dalle sue ipotesi interpretative. Un libro interessante e consigliabile a chi cerca la verità al di là dei condizionamenti secolari che ci sono stati propinati.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su