-15%
Giovanni XXIII

  Clicca per ingrandire

Giovanni XXIII

Il Papa del concilio

Peter Hebblethwaite

  • Prezzo € 15,73 invece di 18,50 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 664
  • Formato: 14,5x22
  • Anno: 2013
  • Sconto

Angelo Roncalli diventa Papa il 28 ottobre 1958. Sarebbe stato un pontificato breve e decisivo, che avrebbe segnato una svolta nella cristianità. In quattro anni e mezzo Giovanni XXIII... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibile per la spedizione entro 5 giorni lavorativi

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 16 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Angelo Roncalli diventa Papa il 28 ottobre 1958. Sarebbe stato un pontificato breve e decisivo, che avrebbe segnato una svolta nella cristianità.

In quattro anni e mezzo Giovanni XXIII rivoluzionò il rapporto con i fedeli, diede un rinnovato slancio all'evangelizzazione, s'impegnò apertamente per la pace mondiale, aggiornò la dottrina sociale cattolica e infine convocò il Concilio Vaticano II.

Prima di essere elevato al soglio pontificio, Angelo Roncalli, figlio di mezzadri del bergamasco, era stato terziario francescano, sacerdote, diplomatico vaticano in Bulgaria, Turchia e Francia, patriarca a Venezia.

Peter Hebblethwaite, facendo ampio ricorso ai diari e alle testimonianze dirette, ripercorre tutte queste fasi, ma si concentra soprattutto sugli anni del pontificato/sulla complessità del suo ruolo politico culminato con l'enciclica Pacem in Terris e sull'organizzazione del Concilio.

La sua biografia, limpida e dettagliata, è anche un'importante testimonianza del dibattito tra progressisti e conservatori che ha lungamente attraversato la Chiesa sulla figura di Giovanni XXIII.

Autore

Peter Hebblethwaite è sacerdote, gesuita e scrittore britannico. Ha seguito i lavori del Concilio Vaticano II per la rivista gesuita "The Month". Dopo aver rinunciato ai voti, ha continuato a commentare le vicende del cattolicesimo contemporaneo per il settimanale "National Catholic Reporter".


Torna su
Caricamento in Corso...