Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 2 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 24 punti Gratitudine!


Gli Hunza

Un popolo che ignora la malattia

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Questo libro sul popolo himalaiano degli Hunza offre un grosso contributo ad una ridefinizione dell'idea di progresso.

Troppo a lungo si é alimentato il mito che tutti i primitivi facevano una vita disperata, morivano come mosche e la loro età media superava di poco i trenta anni, in realtà queste erano idee preconcette che presupponevano che tutte le società preindustriali soffrissero dello stesso grado di arretratezza.

Qui si dimostra quanto sia infondata questa assunzione e poichè la salute, che comprende non solo il corpo ma anche la felicità della gente, é un potente indicatore qualitativo del livello di progresso, si suggerisce il dubbio che via siano molti popoli più progrediti della nostra società industriale, pur nella apparente povertà tecnologica.

Questo libro ci racconta come gli Hunza vivano bene, con poco e mangiando poco, armonizzandosi all'ambiente ed al corso dell'anno e sopratutto di quanto sia smagliante il loro sorriso.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 21 settembre 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

libro molto interessante, parla di un popolo primitivo del sud america che, ha da insegnarci tantissimo, riguardo ai modi di essere, di lavorare, riguardo ai rapporti interoersaonali e al rapporto mamma bambino. lo consiglio!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 30 settembre 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ho trovato straordinario questo libro, mi ha traasporatato in un altro mondo, nel piccolo e impervio territorio di questo popolo che incredibilmente ha vissuto nell'insolito isolamento che ha permesso di mantenere a lungo le abitudini di vita che portano a "Malattie zero". Il vero significato di salute l'ho imparato leggendo questo libro. Rimane l'amaro in bocca se si pensa a cosa può fare, anzi quanti danni può fare la cosiddetta civiltà occidentale che dove arriva ... distrugge sempre. Si potrà cambiare e tornare a vivere con poco, vicini a quello che veramente offre la natura, con tanto di abitudini semplici, sane e che portano benessere al corpo ed ai rapporti sociali così come l'hanno vissuto gli Hunza? Speriamo.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 20 agosto 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Il libro è sicuramente interessante , almeno per chi è interessato all'argomento, ma forse troppo spesso vengono riproposti gli stessi concetti , insomma l'ho trovato un po' ripetitivo

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su