Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 26 punti Gratitudine!


Il Delitto della Via Accattapane

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 12,90
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 184
  • Formato: 15x21,5
  • Anno: 2016

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La prima indagine del commissario Sonia Castelbarco alle prese con un omicidio, un giro di droga e un intrigo internazionale. Un thriller dal ritmo serrato dove non mancano momenti di humor e di emozione, che conquisterà i lettori italiani.

Esordio narrativo per Margherità Capitò con un romanzo giallo ambientato in uno dei luoghi più suggestivi della provincia toscana. Un'auto incendiata lungo la via Accattapane, nel mezzo della campagna, tra vigne e oliveti; accanto, il corpo di un uomo, per metà carbonizzato. Una scena a cui la polizia non pensava certo di dover assistere nella tranquilla località turistica di Donoratico.

Il caso vuole che in quegli stessi giorni un nuovo commissario sia approdato nella cittadina: è Sonia Castelbarco ed è appena arrivata dal nord Italia. Nonostante la giovane età, una massa di ricci ribelli e due occhi azzurro mare, Sonia è una donna lontana dagli stereotipi: ama cenare da sola al ristorante, fare lunghe nuotate per schiarirsi le idee, e una squadra tutta al maschile non le fa per niente paura... anzi.

Con l'aiuto dell'ispettore Giampiccolo, napoletano dalla battuta sempre pronta, tutt'altro che immune al suo fascino, si getta a capofitto nella sua prima indagine, complicata dall'arresto di Maurizio Venturini, un figlio di papà arrogante e viziato, coinvolto in un giro di cocaina. Ben presto, però, quello che sembrava un banale delitto di droga si colora di tinte più inquietanti: un intrigo mafioso internazionale, in cui si nasconde il peggior malaffare intrecciato alla politica.

«Era la sua prima estate da commissario di polizia nel comune di Donoratico e Castagneto Carducci e lei, milanese e dopo anni di lavoro a Isernia e a Venosa, subiva la seduzione del mare. Nuotò a lungo e con calma, sapeva che il ritmo le faceva bene, ma al ritorno, prima di rientrare in commissariato, decise di fare un sopralluogo sull’Accattapane; probabilmente aveva ragione Pasquale: qualcuno doveva aver impedito all’assassino di fare il suo lavoro a regola d’arte. Ma neanche questo qualcuno aveva lasciato tracce?»

AUTORE

Margherita Capitò è nata a Lisbona nel 1971 da padre siciliano e da madre francese. Ha studiato in Italia e dopo il liceo classico, si è laureata in lettere. Ha vissuto per brevi periodi in Marocco, Grecia e Luisiana. È stata corrispondente dal Marocco per alcuni periodici francesi. Vive fra la Provenza e la Toscana e Il delitto della via Accattapane è il suo primo libro.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su