Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 30 punti Gratitudine!


Il Diavolo e la Rossumata

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

“La rossumata era una delle tante merende consolatorie che la nonna mi offriva quando era di luna buona. La preparava con un uovo sbattuto con lo zucchero fino a farlo diventare una spuma gonfia e lieve e poi la colorava di un bel rosso prugna con l’aggiunta di mezzo bicchiere di Barbera Cascina Castlèt.”

1943, Milano è sotto le bombe degli Alleati. Una famiglia è sfollata in una cascina fuori città. Una bambina affidata alle cure dei nonni cresce immersa in un universo rurale, dove ha inizio il suo apprendistato alla vita. La bambina protagonista di questo libro è Sveva Casati Modignani, la quale affida per la prima volta a un racconto autobiografico i ricordi della sua infanzia, che si intrecciano con la memoria di cibi e sapori.

Sono anni di fame, di mercato nero e di succedanei. Le donne si ingegnano a cucinare con fantasia i pochi ingredienti di cui dispongono. Nel racconto i ricordi dell'infanzia spaziano tra ricette golose e le attività solitarie della bambina che osserva silenziosa il mondo degli adulti sempre indaffarati: tra questi una nonna amorevole e un po' ruvida, che la crede posseduta dal Diavolo, e una mamma che, incapace di esprimere altrimenti il suo amore, cuce per lei abitini raffinati e cucina cibi gustosi.

Il libro include un ricettario, con i piatti della cucina lombarda rivisitati dalle consuetudini di famiglia, tutti singolarmente commentati dall'autrice che rievoca con rara autenticità una cultura gastronomica radicata nel territorio, in un mondo di tradizioni e sapori dimenticati. "Il Diavolo e la rossumata" è un racconto personale, intenso, ironico, al quale non mancano tuttavia momenti intimi e a tratti drammatici, in cui Sveva Casati Modignani svela ai suoi lettori qualcosa di sé.

AUTORE

Sveva Casati Modignani è una delle firme più amate della narrativa contemporanea: i suoi romanzi sono tradotti in venti Paesi e hanno venduto oltre dieci milioni di copie. L'autrice vive a sempre a Milano nella stessa casa dove è nata e che apparteneva a sua nonna.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 21 agosto 2014

Libro che si divide in due parti: nella prima vengono narrati vari episodi dell'infanzia dell'autrice, nella seconda si dà ampio spazio alle ricette citate nel corso del racconto, con indicazioni di ingredienti e preparazione oltre che a una sorta di commento a margine della stessa Sveva. Non manca certo l'ironia e la simpatia, ma a volte il sorriso lasciava il posto alla tristezza e alla commozione per questa bimba che non riusciva a capire la freddezza della madre nei suoi confronti, una bimba alla costante ricerca dell'amore materno, che solo da grande ha scoperto trovarsi nei vestitini e nei piatti che le preparava. Assolutamente consigliato.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 23 luglio 2013

Un amarcord abbastanza noioso, una serie di episodi appiccicati senza filo logico né temporale, in cui niente vibra e fa vibrare. Di solito, dal passato è sempre bello imparare, ma qui c'è ben poco di fruibile, è più una specie di diario a uso e consumo dell'autrice. Metà del libro è occupata dalle ricette dei piatti di allora che di per sé sono anche utili: peccato che siano accompagnate da discutibili note sui gusti e le preferenze della Modignani bambina e adulta: un egocentrismo che non tocca il cuore, ma piuttosto esaspera e indispone. Bah!

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su