Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Il Fiore Inesistente

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 10,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 77
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2013

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il Fiore Inesistente inaugura la trilogia di opere di Miguel Serrano dedicate al tema dell'Amor Magico.

L'Amor Magico, non ha niente a che vedere con il comune amore dei mortali, ma ha in sé qualcosa della radice divina, che solo in qualche rara occasione, ed in momenti di grazia, è dato intravedere anche in quest'ultimo, come una vaga reminiscenza di un remoto stato edenico.

Si tratta di una tecnica tantrica che consente la realizzazione dell'essere reale, integro, centrato, scomparso nella nostra attuale dimensione terrestre del Kali-Yuga, presente invece nell'Età dell'Oro, che va riconquistata.

E' necessario, pertanto, ricrearlo, inventarlo, mediante l'unione di animus ed anima, per esprimerci in termini junghiani, o mediante le nozze alchemiche, fissando il volatile e volatilizzando il fisso, secondo il linguaggio degli alchimisti, con la fusione di yin e yang, secondo la concezione taoista cinese, o con il samadhi, l'assorbimento nell'Essere della concezione induista, o con l'estasi mistica dei cristiani. L'Amore di cui si tratta ha lo scopo di renderci immortali, come si può intuire dalla sua etimologia (a-mors, senza morte).

E' un Fiore che non esiste più nella nostra dimensione terreste, 'ma è più reale e profumato di tutti i fiori dei giardini della terra, come afferma Serrano.

AUTORE

Miguel Serrano nasce a Santiago del Cile. inizialmente abbracciò il Marxismo, scrivendo per giornali di sinistra ma successivamente si schierò dalla parte diametralemente opposta. Contestualizzò la propria attività di diplomatico per il suo paese, in diverse realtà europee. La sua attività di ricerca e studio lo condussero alla stesura di eruditissimi libri, segno della sua complessa e vastissima cultura storica esoterica e filosofica. Organizzò e partecipò a ripetute esplorazioni delle lande antartiche cilene, sempre animato dall'aspirazione alla verifica delle sue complesse teorie e ricerche. Durante i suoi obblighi diplomatici a Vienna e in Svizzera, Serrano instaurò legami d'amicizia con Léon Degrelle, Otto Skorzeny, Hans-Ulrich Rudel, Saint-Loup e Hanna Reitsch. Incontrò anche Julius Evola, Hermann Wirth, Wilhelm Landig e Ezra Pound. Tornò in Cile dopo il colpo di stato di Pinochet nel 1973, ma trovando il nuovo regime ostile alle sue idee, scelse di adottare il ruolo di oppositore intellettuale. La filosofia di Serrano è influenzata da certo neo-gnosticismo antimodernista, ma anche dal tantrismo e dal Wotanismo (nel senso di Odinismo). Serrano sintetizza la tradizione esoterica indiana e quella nordica, entrambe le quali vengono considerate di provenienza ariano-iperborea.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su