Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 58 punti Gratitudine!


Il Giardino Inaspettato

Trasformare angoli di cemento in spazi verdi

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 29,00
    Spese di spedizione gratuite!
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 251
  • Formato: 19,5x25
  • Foto a colori
  • Anno: 2015

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

In città soffocate dal cemento, dove lo spazio scarseggia, il verde è diventato il valore più prezioso: chiunque sogna di possedere un terrazzo fiorito, un cortile con piante rampicanti o un piccolo giardino. Bisogna allora trovare un modo nuovo di creare e vivere la natura in città, trasformando e valorizzando gli spazi inutilizzati o abbandonati, non solo pubblici, ma anche all'interno di edifici privati - cortili, cavedi, seminterrati, retri, interni di uffici e abitazioni, tetti di box, muri ciechi, magazzini industriali - fazzoletti di cemento da cui possono scaturire bellissime sorprese. Così, all'interno di un ufficio, un locale cieco può diventare un angolo di giardino per la pausa caffè, in un retro di condominio stretto e buio viene creata una rigogliosa oasi verde, all'interno di una sala viene sfondato il tetto per creare una serra fiorita, in un magazzino industriale abbandonato nasce un giardino di ciliegi.

Emanuele Bortolotti, visionario ma anche concreto progettista di giardini e di paesaggi che crede nel valore terapeutico che la presenza del verde può avere sull'uomo, lancia una sfida alla città con un obiettivo insolito e complesso: inventarsi il verde dove non c'è, immaginare la natura che si riappropria di spazi persi o sottoutilizzati, irrompendo nella scenografia grigia della città in nome di una migliore qualità dell'abitare. Una sfida già vinta, a giudicare dai progetti presentati in questo libro: un ricco corredo fotografico accompagna una selezione di interventi già realizzati o in fase di progetto, spesso in condizioni estreme - angoli privi di luce, cavedi di palazzi, grigie facciate condominiali -per trasformare i limiti ambientali in opportunità di riqualificazione urbana, con soluzioni innovative.

Molte idee, curiosità, soluzioni, consigli e vere e proprie istruzioni per l'uso su come scegliere le piante più adatte a ogni tipo di esposizione solare, come piantare un albero sul tetto, come ricoprire di verde un muro condominiale, come scegliere l'irrigazione più adatta. Con l'ausilio di fotografie e rendering viene inoltre illustrata la trasformazione degli spazi da come si presentavano prima dell'intervento fino al risultato finale, alla scoperta delle metamorfosi possibili di un luogo e del suo recupero estetico, senza trascurarne la conseguente rivalorizzazione economica.

AUTORE

Emanuele Bortolotti, nasce a Milano nel 1955. Da sempre appassionato di natura e paesaggio si laurea in Scienze Agrarie e successivamente si specializza in architettura dei giardini. È tra i fondatori, nel 1985, dello studio AG&P (Architettura dei Giardini e del Paesaggio] del quale oggi è amministratore unico e titolare insieme a Paolo Villa e Paolo Palmulli. Da oltre trent'anni è attivo nella progettazione del verde in Italia e all'estero, realizzando parchi e giardini privati e pubblici e interventi sul paesaggio nel settore del verde privato, del recupero ambientale, dello sviluppo residenziale e turistico, dell'inserimento delle infrastrutture. Una particolare passione coltivata recentemente per gli aspetti compositivi legati alle piante e per l'utilizzo delle tecniche più sofisticate per realizzare opere a verde nelle situazioni più complesse e limitanti. È attualmente, ed è stato, collaboratore nel settore del verde di varie riviste tra cui "Brava Casa", "Gardenia”, “VilleGiardini" e "Panorama". Nel 2001 è stato il primo italiano a vincere come progettista una medaglia (il bronzo) all'interno del concorso internazionale del Chelsea Flower Show di Londra. È attualmente, ed è stato, docente nella sua disciplina in vari corsi specialistici tra cui i Master organizzati dalla facoltà di Agraria e dal Politecnico di Milano con la Fondazione Minoprio, i corsi dell'Istituto Superiore di Architettura e Design (ISAD) di Milano e della Scuola Agraria del Parco di Monza. Molti suoi lavori sono stati pubblicati da riviste specializzate e su libri del settore. In occasione di Expo Milano 2015 ha curato la progettazione e la realizzazione delle sistemazioni esterne del Padiglione Azerbaijan.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su