Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


Il Linguaggio Segreto del Linguaggio

Cosa si nasconde dietro le parole

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Spesso acquistati assieme...

Il Linguaggio Segreto del Linguaggio + Il Linguaggio Segreto del Corpo

Il Linguaggio Segreto del Corpo + Il Linguaggio Segreto del Linguaggio = Acquista insieme, oggi sconto 15%
€ 16,84 invece di € 19,80
Risparmio € 2,96
Compra Il Linguaggio Segreto del Linguaggio + Il Linguaggio Segreto del Corpo
Disponibilità per la spedizione: Immediata

Dopo aver esplorato il corpo e la gestualità, Anna Guglielmi svela cosa si nasconde dietro le parole.

Non sai quello che dici. A chi non è mai successo di ricevere - o di fare - questa accusa? E spesso è proprio così. Perché come il corpo ha un suo linguaggio segreto, anche le parole, e il modo in cui vengono usate e pronunciate, possono trasmettere un significato sotterraneo, a volte indipendente dalla volontà di chi parla.

Accade che espressioni comuni possano, a vostra insaputa, risultare per chi vi ascolta manipolative, fuorviami, irritanti o seducenti; possano farvi apparire degni di fiducia oppure poco sinceri e inaffidabili, simpatici e piacevoli da frequentare o persone scostanti e da evitare. E lo stesso vale al contrario, vi può capitare di diffidare o di provare antipatia per qualcuno nonostante vi stia parlando con gentilezza, e magari, a suo dire, “con la massima sincerità”. (In quel caso, forse è l’istinto che vi rende sospettosi, perché non è raro che “la massima sincerità” camuffi una bugia).

Con il suo stile semplice e chiaro, ricco di esempi, Anna Guglielmi, grande esperta di comunicazione verbale e non verbale, svela i segreti del linguaggio e insegna a individuare le spie che segnalano falsità, reticenza, noia, interesse, fastidio, invidia, preoccupazione. Per imparare a leggere tra le righe delle conversazioni ed evitare insuccessi, fraintendimenti e manipolazioni. E per capire, e farsi capire, oltre ogni ragionevole dubbio.

INDICE

Introduzione

  1. Il potere della parola
  2. L'arte del parlare
  3. Fare amicizia
  4. Ma lei sa chi sono io?
  5. Signora o signorina?
  6. Posso farti una domanda?
  7. Mi stai ascoltando?
  8. Pronto, chi parla?
  9. Il linguaggio della seduzione
  10. Complimenti!
  11. C'è poco da criticare!
  12. La miglior difesa è...
  13. Ascoltare tra le righe
  14. Devo, posso o voglio?

APPROFONDIMENTI

Introduzione:

La parola è stata data all’uomo per nascondere il suo pensiero.
Mirabeau

"Cos’altro può nascondere la parola?

Se ora mi state leggendo è perché forse il titolo di questo libro vi ha incuriosito e vi state chiedendo cosa possa esserci di segreto nel linguaggio.

Vi siete mai domandati cosa realmente state comunicando mentre credete di dire una determinata cosa?

Sapete quali parole usare per difendervi e neutralizzare elegantemente una persona insistente?

E, se venite criticati, vi offendete e replicate stizziti, oppure sapete come uscirne in maniera vincente?

Semplici parole ed espressioni piuttosto comuni possono, a vostra insaputa, risultare per chi vi ascolta manipolative, fuorviami, irritanti o seducenti: possono farvi apparire degni di fiducia oppure poco sinceri e inaffidabili; simpatici e piacevoli da frequentare o persone scostanti e da evitare.

Come possiamo imparare a leggere tra le righe della comunicazione per evitare errori, incomprensioni, insuccessi?

Perché c’è sempre qualcuno che parlandovi riesce immancabilmente a farvi fare quello che vuole, a farvi acquistare qualcosa che assolutamente non avreste voluto o a farvi assentire anche se non siete d’accordo?

Cosa mai racconterà di speciale quel vostro collega che - lui sì - ogni volta che incontra un cliente riesce a concludere una vendita?

Perché quando cercate un dialogo con i vostri figli, vi ritrovate a cozzare spesso contro un muro di incomprensione? Lo sapevate che ci sono frasi o giudizi che irritano terribilmente un figlio? Provate a pensare con quale abituale cantilena di solito vi rivolgete a loro.

Quando avete ricevuto quel complimento dal vostro capo, perché vi siete sentiti infastiditi, invece di esserne felici e lusingati? Quale altro significato nascosto conteneva quell’apparente apprezzamento?

Perché il vostro partner si è arrabbiato quando voi invece pensavate di avergli detto delle frasi carine?

Cosa avete detto di sbagliato per far allontanare annoiato il vostro interlocutore? Forse non sapevate più cosa dire, né come portare avanti la conversazione o la trattativa?

Perché a quella conferenza, ascoltando un politico che esponeva tematiche importanti, d’istinto non vi siete fidati di lui e, senza alcun apparente motivo, non lo avete ritenuto sincero? Ripensate a quali parole ha usato con una certa frequenza.

Siete, infine, capaci di ascoltare veramente o a volte vi capita, quando vi stanno parlando, di essere così concentrati su quello che prevedete di rispondere da non aver compreso quanto vi veniva detto?

Si è studiato che in una comunicazione interpersonale il messaggio viene trasmesso per il 38% dal tono della voce, per il 55% dal linguaggio del corpo e solamente per il 7% dal linguaggio verbale, cioè dal contenuto delle parole pronunciate.

È quindi molto importante sapere utilizzare bene quel piccolo 7% e imparare a conoscere cosa realmente esprime il linguaggio che stiamo usando per avere successo nel lavoro e nella vita privata."

Anna Guglielmi

AUTORE

Anna Guglielmi - Giornalista e scrittrice, psicosintesista di formazione, tiene corsi e work-shop di comunicazione verbale, non verbale e fisiognomica, corsi a cui si rivolgono spesso grandi aziende, uomini politici e personaggi televisivi. Dopo una prima laurea in Lingue e letterature straniere e un breve periodo di insegnamento universitario, ha conseguito una seconda laurea con relativo Master americano in psicosintesi. Docente presso il Centro di Milano dell'Istituto di Psicosintesi fondato da Roberto Assagioli, vive e lavora a Milano.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 13 luglio 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

La comunicazione non verbale è sicuramente più utile rispetto a quella verbale per comprendere i messaggi dei nostri interlocutori per conoscere quello che le parole non fanno o non vogliono dire.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 14 febbraio 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Libro interessante e molto pratico e scorrevole, va subito al punto, con esempi chiari e soluzioni per usare in modo più consapevole la comunicazione verbale e migliorare le nostre interazioni con gli altri e anche capire cosa si dice tra le righe.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 23 febbraio 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

molto semplice e chiaro, argomenti interessanti, di facile lettura e comprensione consigliato

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su