Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 26 punti Gratitudine!


Il Signore delle Mosche

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un aereo cade su un'isola deserta mentre è in corso un conflitto planetario. Sopravvivono solo alcuni ragazzi che si mettono subito all'opera per riorganizzarsi senza l'aiuto e il controllo degli adulti.

Sembra il prologo ideale per un romanzo d'avventura che celebri il pragmatismo e il senso della democrazia britannici. Qualcosa invece comincia a non funzionare come dovrebbe, emergono paure irrazionali e comportamenti asociali, da cui si sviluppa una vicenda che metterà a nudo gli aspetti più selvaggi e repressi della natura umana.

"Il Singore delle mosche", 14 milioni di copie vendute solo nei paesi di lingua inglese, è la prova d'esordio e il manifesto di William Golding, premio Nobel per la letteratura nel 1983, che ama riconoscersi e riassumersi in questa frase: "L'uomo produce il male come le api producono il miele".

AUTORE

William Golding, Newquay, Cornovaglia, 1911 -Perranarworthal, Cornovaglia, 1993.

Dopo aver studiato a Oxford si arruolò in Marina e nel 1944 partecipò allo sbarco in Normandia. Raggiunse il successo nel 1954 con II Signore delle Mosche e nel 1983 fu insignito del Nobel.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 2 agosto 2016

È un libro che non può mancare nella propria libreria personale, bellissimo.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 10 luglio 2016

Uno di quei libri che ti lasciano il segno dentro, un segno scuro, informe e a tratti desolante. Una narrazione chiara, lineare, geniale nella sua semplicità, che sostiene una storia improntata al pessimismo più totale sul genere umano, imbevuto di violenza e di bramosia di sopraffazione fin dall'infanzia, fin nei suoi geni. Una costante e progressiva calata verso gli inferi, verso un mondo che spesso si è rivelata la realtà stessa che l'uomo ha scelto di vivere.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su