Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 28 punti Gratitudine!


Il Silenzio della Terra

Sociologia postcoloniale, realtà aborigene e l'importanza del luogo

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 14,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 138
  • Formato: 14x21
  • Anno: 2014

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Nel quotidiano frastuono informativo, Il Silenzio della Terra ci invita a riflettere in maniera inedita sull'urgenza di una prospettiva aborigena... Per capire un mondo stravolto da velocità e grandi menzogne e per interrogarci sulle relazioni sociali oggi possibili, e su come decolonizzare il futuro.

Questo libro rallenta l'osservazione, mette a fuoco corpi e luoghi. Suggerisce il superamento della visione occidentale e coloniale in cui sono intrappolate le scienze sociali e offre elementi che ne favoriscano il ripensamento in termini di utilità, a partire da un posizionamento autocritico della sociologia rispetto alle contraddizioni del neoliberismo, contro la mercificazione della natura, della vita e dei sentimenti, contro subalternità vecchie e nuove.

Imparare dalla sociologia aborigena, da chi produce saperi ai margini del mondo, significa praticare con umiltà i sentieri di una terra che le scienze sociali non vedono più, e sporcarsi di fango nella conoscenza dei luoghi: una sociologia a piedi scalzi contro il sapere ingessato dell'accademia, in sintonia con le lotte sociali per i diritti della terra e di chi la abita.

Le autrici sono sociologhe femministe, attiviste che combattono per la giustizia sociale e ambientale. Si sono conosciute all'Università di Santa Cruz in California, più di venti anni fa, e da allora esplorano il pensiero sociale del Sud del pianeta, con attenzione alle resistenze individuali e collettive...

AUTORI

Raewyn Connell è considerata la più importante sociologa vivente in Australia, docente presso la University of Sydney. Le sue ricerche riguardano le strutture di potere, dalla lotta di classe alla vita quotidiana nelle scuole, alla produzione di conoscenza. Ha una grande esperienza di insegnamento e utilizza approcci educativi di tipo partecipatorie Nel suo lavoro sul campo utilizza metodi diversi come le storie di vita, i questionari e le etnografie. Ampiamente citata a livello internazionale, tradotta in 18 lingue.

Laura Corradi, ex operaia, ricercatrice all'Università della Calabria, insegna Studi di genere e metodo intersezionale. Studia il rapporto fra salute e ambiente in diverse realtà marginali, campi profughi e contesti indigeni. Sul piano teorico si occupa del corpo come luogo di conoscenza e di resistenza. Utilizza principalmente metodologie qualitative, frequenta contesti di ricerca-azione e liberation research. È rappresentante eletta della International Sociologica! Association nell'area di studi riguardanti le donne  e autrice o co-autrice di circa 80 pubblicazioni.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su