Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 50 punti Gratitudine!


Il Tuo Equilibrio Acido-Base

12 settimane per raggiungere il benessere

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 24,90
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 240
  • Formato: 17x24
  • Anno: 2015

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Salute, benessere e bellezza in 12 settimane.

L’acidosi può portare a numerosi problemi di salute, un equilibrio acido-base del corpo è pertanto fondamentale per il nostro corpo.

Il più famoso naturopata della Germania, Hannelore Fischer Reska, ha sviluppato un nuovo metodo per l’acidificazione intracellulare e descrive in questo libro, come ci si protegge in modo permanente dall’acidosi metabolica. Il risultato: Salute, benessere, bellezza per pelle e capelli, maggiore potenza e vitalità!

Tutto questo è possibile grazie al programma completo contenuto nel volume: 12 settimane per raggiungere l’equilibrio acido-basico in maniera efficace e permanente.

Indagini scientifiche comprovate riportano che otto persone su dieci presentano un equilibrio acido-base disturbato e che, nella maggior parte dei casi, si ha un eccesso di acidità generalizzato.

L’avanzata delle malattie del benessere (dalle allergie all’emicrania, dall’ipertensione arteriosa sino al diabete, all’acne, ai problemi di sovrappeso e al cancro) è un segno sin troppo evidente che non si presta la giusta attenzione al proprio equilibrio acido-base e non ne viene compresa la sua fondamentale importanza.

Questo manuale trasmette una visione di base del funzionamento dell’organismo e mostra che si può recuperare o preservare la propria salute in maniera semplice ed efficace monitorando la propria acidità. Per una vita sana all’organismo occorrono sia gli acidi sia le basi. Un loro squilibrio implica rischi: dapprima si ha uno sconvolgimento del metabolismo degli organi e delle cellule, poi possono subentrare anche malattie croniche.

Il libro riporta il programma completo elaborato dall’autrice che in dodici settimane permetterà di raggiungere l’equilibrio acido-base in maniera efficace e permanente.

INDICE

La rivoluzione della deacidificazione

Prefazione

TUTTO NEL GIUSTO EQUILIBRIO? 

ACIDI E BASI

  • Acidi, basi e acqua
  • Il pH e la sua misurazione
  • Neutralizzazione e salificazione
  • I tamponi

L’EQUILIBRIO BIOLOGICO ACIDO-BASE

  • Acidi e basi nell’organismo
  • La questione è: extracellulare o intracellulare?

REGOLARE L’EQUILIBRIO ACIDO-BASE

  • L’origine degli acidi e delle basi
  • I meccanismi della regolazione
  • Gli organi deputati all’escrezione degli acidi

LE CAUSE DELL’IPERACIDITÀ

  • Cause interne ed esterne
  • Alimentazione: acida o basica?
  • Consigli pratici di alimentazione
  • Altre cause dell’acidosi

MALATI A CAUSA DELL’ACIDOSI

  • Gli stadi dell’acidosi
  • Come ci si ammala a causa dell’acidosi

MALATTIE CONNESSE ALL’ACIDOSI DALLA A ALLA Z

  • I principali quadri clinici
  • AIDS
  • Acne
  • Acne rosacea
  • Affaticamento cronico
  • Affezioni della pelle
  • Alitosi
  • Allergie
  • Aritmie cardiache
  • Artrite
  • Artrosi
  • Asma bronchiale
  • Aterosclerosi
  • Aumento dei grassi nel sangue
  • Bronchite
  • Caduta dei capelli
  • Calcoli biliari
  • Calcoli renali e vescicali
  • Calcoli urinari
  • Cancro
  • Candidosi
  • Capogiri
  • Carie
  • Cellulite
  • Colon irritabile
  • Congiuntivite
  • Depressione
  • Dermatite atopica
  • Diabete mellito
  • Discopatie
  • Disturbi del sonno
  • Disturbi della circolazione sanguigna
  • Disturbi della gravidanza
  • Disturbi della memoria
  • Disturbi della menopausa
  • Dolori
  • Eczemi
  • Edemi
  • Emicrania
  • Emorroidi
  • Esaurimento
  • Febbre
  • Forte sudorazione
  • Gastrite
  • Gotta
  • Ictus
  • Immunodeficienza
  • Indebolimento delle difese immunitarie del miocardio
  • Infezioni
  • Infezioni fungine
  • Infiammazioni
  • Insufficienza gastrica
  • Invecchiamento precoce
  • Ipertensione arteriosa
  • Ipoacusia improvvisa
  • Irritabilità
  • Malattie cardiocircolatorie
  • Malattie epatiche
  • Mal di schiena
  • Mal di testa
  • Malattie infantili
  • Mani e piedi freddi
  • Miogelosi
  • Morbo di Crohn
  • Nefropatie
  • Nevralgie
  • Odori corporei
  • Osteoporosi
  • Paradentosi
  • Postumi di una sbornia
  • Problemi degli sportivi
  • Problemi di concentrazione
  • Psoriasi
  • Reumatismi
  • Rilassamento connettivale
  • Sclerosi multipla
  • Simpaticotonia
  • Sindrome da sovraccarico
  • Sindrome di Raynaud
  • Sindrome premestruale
  • Sinusite
  • Sovrappeso
  • Stipsi
  • Stress
  • Sudorazione ai piedi
  • Svogliatezza
  • Tabagismo
  • Tinnito auricolare
  • Trombosi, tromboflebite
  • Ulcera duodenale
  • VIII Il tuo equilibrio acido-base
  • Ulcera gastrica
  • Umore instabile
  • Altri sintomi dell’acidosi

IPERACIDITÀ: DIAGNOSI E RIMEDI

  • Un bilancio e le sue conseguenze
  • Come sfuggire alla trappola degli acidi

LO SPORT E L’EQUILIBRIO ACIDO-BASE

  • Lo sport uccide?
  • Allenarsi in maniera corretta

NUOVE CONOSCENZE

  • Equilibrio acido-base: motivi per sperare?

STORIA DELL’IPERACIDITÀ

  • Gli inizi

TERAPIA FISCHER-RESKA DELLA DEACIDIFICAZIONE COMPLETA

  • La situazione di partenza
  • Lo sviluppo della terapia Fischer-Reska
  • La terapia Fischer-Reska: un metodo terapeutico per tutti

Prima fase: la deacidificazione extracellulare introduttiva

  • Controllo dell’andamento della terapia nella prima fase

Seconda fase: la deacidificazione intracellulare

  • Controllo dell’andamento della terapia nella seconda fase

Terza fase: la deacidificazione extracellulare conclusiva

  • Controllo dell’andamento della terapia nella terza fase

Per concludere

Glossario

APPROFONDIMENTI

Da "Tutto nel Giusto Equilibrio":

"Patricia B. è stata ima delle mie prime pazienti. Quando quella donna attraente, di 45 anni circa, entrò per la prima volta nel mio studio, si lamentava di dolori d'intensità crescente alla schiena e all'articolazione del ginocchio destro. Il suo medico di famiglia l'aveva assistita con dosi sempre maggiori di antidolorifici, che influivano sullo stomaco, causando sempre maggiori disturbi.

Per me, questo era un caso tipico: crampi muscolari e artrosi provocati da un'acidosi che durava già da tempo. I forti antidolorifici aggiungevano ulteriori acidi, che non miglioravano lo stato di salute di Patricia, anzi, ne aggravavano lo squilibrio acido-base.

Una rivoluzione può essere molto semplice

La diagnosi ha poi confermato lo stato delle cose. Così la sottoposi, com'ero solita fare, a una terapia di deacidificazione con una polvere basica, che la signora B. assunse per quattro settimane. Durante questo periodo, i dolori si affievolirono, ma senza passare, nonostante le misurazioni del pH dell'u-rina del mattino non mostrassero più la presenza di acidosi. A questo punto, la paziente assunse per altre quattro settimane, due volte al dì, una miscela di bicarbonato di potassio e di acido ascorbico. Già dopo pochi giorni, i test delle urine mostrarono nuovamente un'acidosi. Questo fu un indizio certo che, a quel punto, le sue cellule potevano liberarsi dell'acido in eccesso. Con le usuali polveri basiche, ciò era riuscito soltanto trattando pazienti molto giovani e poco interessati da acidosi.

I disturbi si ridussero ulteriormente e Patricia potè interrompere del tutto l'assunzione di antidolorifici. Per eliminare completamente gli acidi (rilasciati dalle cellule) dall'organismo, la paziente si sottopose poi nuovamente a una deaddificazione "classica" di quattro settimane, dopodiché i dolori scomparvero e lei mi confermò, con un sorriso raggiante, di sentirsi come rinata.

Finalmente la giusta deacidìficazione!

Nel frattempo molti miei pazienti hanno vissuto la stessa esperienza di Patrida: si tratta di ima deaddificazione veramente profonda che, per la prima volta, coinvolge anche il (sino ad allora) quasi inaccessibile spazio intracellulare, guarendo o recando sostanziale sollievo da numerose gravi patologie quali l'aterosclerosi e il cancro.

Adesso, quindi, è finalmente possibile trattare uno dei maggiori danni causati dal benessere, ossia la crescente addosi di innumerevoli persone nella nostra sodetà ocddentale. È possibile in una maniera semplice e, allo stesso tempo, efficace, accessibile a tutti. La strada per arrivard è indicata qui, dalla "terapia Fischer-Reska" della deaddificazione completa che, per la prima volta, presento e consiglio, con questo manuale, al grande pubblico.

L'acidosi riguarda tutti!

Indagini sdentifiche, ma anche mie esperienze pluriennali derivanti dalla pratica, corroborano la sdoccante costatazione che, qui da noi, drca otto persone su dieci presentano un equilibrio addo-base disturbato e che, quindi, vi è un eccesso di acidità.

Che cosa significa dò? Dove risiedono le cause? Quali sono le conseguenze? Com'è possibile prevenire? Come si affronta il problema terapeuticamente?

Sono domande che, alla luce di questa preoccupante situazione, dovrebbero interessare ognuno di noi. Per questo motivo ho deciso di trattare, nella maniera più vasta e chiara possibile, il problema dell'acidosi.

Consiglio

"Quando si dovrebbe iniziare una deacidificazione intracellulare?

Il processo di invecchiamento è un elemento costante della vita. Nondimeno, attraverso un'alimentazione e uno stile di vita sensati, è possibile rallentarlo. Un fattore molto importante dell'invecchiamento è la lenta, strisciante ma crescente, limitazione della permeabilità delle membrane cellulari. Questa permeabilità è molto importante affinché le cellule siano alimentate con sufficienti sostanze nutritive e possano liberarsi dei loro prodotti metabolici e delle tossine. I test hanno mostrato che questo problema inizia già intorno al trentesimo anno d'età.

Da allora, conviene già ricorrere a una terapia di deacidificazione combinata ogni due anni. In questo modo è possibile influire positivamente sul processo di invecchiamento e, al contempo, portare a regime la deacidificazione extracellulare.

Quando iniziate una terapia di deacidificazione, per ottenere un risultato davvero buono, dovete diventare ancor più "rigorosi" man mano che l'età avanza. Ciò vuol dire che è meglio se seguite più spesso la terapia con l'aumentare dell'età, più siete malati e più a lungo avete vissuto in maniera non sana. La regola è la seguente: dai trent'anni, iniziate terapie deacidificanti combinate (ossia extracellulari e intracellulari). Prima di allora, è sufficiente la "normale" polvere basica, ma non commettete alcun errore iniziando già prima con la deacidificazione intracellulare.""

Andreas Hammering Medico e Hannelore Fischer Reska

AUTORI

Hannelore Fischer Reska ha lavorato per oltre 25 anni come medico in uno studio privato a Monaco di Baviera. Qui ha sviluppato una serie di metodi speciali di trattamento naturopata che vanno oltre i confini della Germania.

Andreas Hammering, medico, residente a Monaco di Baviera, è specializzato in naturopatia, agopuntura, omeopatia, fitoterapia, chiropratica, fisioterapia ed energetica nutrizionale.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su