Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 24 punti Gratitudine!


Immaginare la Società della Decrescita

Percorsi sostenibili verso l'età del doposviluppo

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Decrescita è un termine ormai entrato nel vocabolario mass mediatico, che però spesso ne banalizza il significato e i presupposti. Questo volume intende contrastare eccessive semplificazioni, pur mantenendo un linguaggio semplice e accessibile, e prova a prefigurare le caratteristiche di un nuovo modello sociale in cui sia stato superato il paradigma della produzione e del consumo di massa.

Nel libro ogni autore propone un tema e un approccio, rendendo concreta la molteplicità di accezioni e implicazioni che una scelta improntata alla decrescita porta con sé.

Bruna Bianchi si interroga sul ruolo delle donne, oggi e in una futura società post-sviluppista, illustrando il contributo reale che molte stanno già fornendo. Paolo Cacciari suggerisce di porre al centro del vivere il rispetto dei beni comuni, cioè la condivisione delle risorse e dei beni, oltre il paradigma lavorista e produttivista.

Addano Fragano si confronta con l'eticità delle nostre scelte quotidiane, da quelle relative all'educazione e all'impiego della tecnologia a quelle che riguardano il rapporto con le altre specie e con l'ambiente naturale. Infine, Paolo Scroccare offre una rassegna dei concetti e delle tematiche che più possono aiutarci nella transizione al doposviluppo,che implicherà tra l'altro l'uscita dall'antropocentrismo che oggi caratterizza la nostra società.

In coda al libro, 20 FAQ analizzano le parole chiave della decrescita, offrendo anche un'utile bibliografia per chi intenda approfondire questo pensiero e pratica di vita.

AUTORE

Paolo Cacciari, laureato in architettura, è giornalista e autore, ma anche attivista nei movimenti sociali, ambientalisti e per la decrescila. Eletto Deputato nella XV legislatura, negli anni 2000 è stato a più riprese amministratore - assessore e vicesindaco - del Comune dì Venezia, dove ha promosso tra l'altro il progetto di consumo responsabile "Cambieresti?", da cui l'omonimo libro (Marinella Correggia. Altreconomia 2006). Collabora tra gli altri con il settimanale "Left" e con il sito comune-info.net. È autore di numerosi saggi sui temi deN'economia solidale, tra cui "Decrescila o barbarie" (Carta e Intra Moenia. 2006). “Viaggio nell'Italia dei beni comuni" (Marotta & Cafiero. 2012) e "Vie di fuga" (Marotta & Cafiero, 2014). Ha curato "Agire la nonviolenza' (Punto Rosso 2004) e “La società dei beni comuni” (Ediesse 2011).

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su