Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 26 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Immagini dello Spirito

Shinto - Buddhismo - Yoga

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Schuon ci parla di queste tre vie spirituali: Shinto - Buddhismo - Yoga. Su di esse molto è stato scritto negli ultimi anni, ma non sempre disegnandone nitidamente i contorni; l'Autore ("il grande metafisico del XX secolo", secondo la celebre definizione di Jean Biès) ne penetra profondamente i significati e ne spiega l'approccio con la Realtà trascendente, riportandole alla loro intenzione originaria e mostrando i loro punti d'incontro con le altre tradizioni, precisando anche le ragioni che hanno causato gli errori interpretatativi, da parte di molti, concernenti sia la loro essenza, sia la possibilità di seguire il cammino da esse tracciato.

"Alcuni ritengono di poter conciliare lo Shintô col modernismo insistendo sul suo carattere di 'religione naturale' [...]. L'interesse suscitato dallo Zen nei paesi occidentali deriva da una reazione comprensibile contro la grossolanità e la bassezza [...] delle logomachie filosofiche abituali; [...] lo Yoga più caratteristico, ossia l'insieme di Hatha-Yoga e di Raja-Yoga, si pone umilmente ai piedi d'Ishvara e si mette nelle mani divine".

AUTORE

Frithjof Schuon è nato a Basìlea nel 1907 da padre originario del Wùttemberg e da madre alsaziana. Dal 1930 al 1932 lavorò come disegnatore d'arte a Parigi, senza tuttavìa trascurare gli studi orientalistici, compreso quello dell'arabo; poco dopo si recò nell'Africa settentrionale per studiarvi il Sufismo: in questo periodo conobbe lo Cheikh EI-Allaoui. Il seguito della sua vita è caratterizzato da una serie di viaggi in vari paesi orientali; fece visita due volte a Guénon al Cairo; un soggiorno in India fu interrotto dalla seconda guerra mondiale. Più tardi, nel 1959 e nel 1963, Schuon soggiornò piuttosto a lungo presso gli Indiani d'America del Nord; strinse amicizia con personaggi eminenti e fu adottato dalla tribù dei Sioux. Fin dalla prima giovinezza Schuon s'interessò alle civiltà orientali ed in particolare anche alla loro arte; collaborò per due decenni con Guénon a «Etudes Traditionneles». Dopo aver vissuto per quarant'anni sulle rive del lago Lemano, si è ritirato negli Stati Uniti.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA