Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 26 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Incontrare la Kabbalah

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Ecco un libro per tutti coloro che sono alla ricerca di risposte alle domande essenziali della vita.

Si compone di quattro parti. La prima tratta di come è stata scoperta, sviluppata e infine criptata la saggezza della Cabala.

La seconda illustra l'essenza della saggezza della Cabala, con 10 semplici disegni per aiutarci a capire la struttura dei mondi spirituali, accompagnati da testi esplicativi.

La terza parte rivela concetti cabalistici che sono in gran parte sconosciuti al grande pubblico (ad esempio: il Creatore non esiste in nessun luogo se non dentro di noi, i nostri sensi rivelano ciò che percepiscono, non ciò che è veramente là fuori, e la realtà non è altro che un riflesso della nostra percezione, quindi cambia quando cambiamo noi).

La quarta parte approfondisce strumenti pratici per attuare i principi cabalistici quali la libertà di scelta, o il potere della società, per farci diventare persone più complete e soddisfatte.

INDICE

Introduzione

PARTE PRIMA - La storia della Kabbalah

Cap. 1 - Storia della Kabbalah

  • Primo stadio
  • Secondo stadio
  • Terzo stadio

Cap. 2 - Eterni maestri della Kabbalah

  • Il rabbino Akiva
  • Il rabbino Shimon Bar-Yochai (Rashbi)
  • Isaac Luria (il Santo Ari), 1534-1572
  • Il rabbino Yehuda Leib HaLevi Ashlag (Baal HaSulam), 1884-1954

PARTE SECONDA - L’essenza della saggezza della Kabbalah

Cap. 3 - L’origine della creazione

  • I mondi spirituali
  • La ricerca del pensiero della creazione
  • Il percorso
  • L’anima comune
  • La caduta

Cap. 4 - Sanare Adamo per raggiungere la perfezione

  • La piramide
  • La creazione della vita
  • Come sopra, così sotto
  • Su per la scala
  • La costruzione del vaso
  • Il desiderio di spiritualità
  • La fase quattro: la fase dell’evoluzione consapevole

PARTE    TERZA - A proposito della realtà

Cap. 5 - Tutto in uno e uno in tutto

  • Tre linee di confine nello studio dei mondi superiori
  • Prima linea di demarcazione: ciò che percepiamo
  • Seconda linea di demarcazione: dove percepiamo
  • Terza linea di demarcazione: chi percepisce
  • Percepire correttamente la realtà
  • Una realtà inesistente
  • Il meccanismo della misurazione
  • Il sesto senso
  • Creare la propria realtà perfetta
  • Il pensiero della creazione
  • Ritorno al futuro

PARTE    QUARTA - Crisi e correzione

Cap. 6 - Un nuovo metodo per un nuovo desiderio

  • Il buio prima dell’alba
  • Il mondo nuovo in quattro mosse
  • Riconoscere i propri limiti
  • Le redini della vita
  • Cambiare la società per cambiare se stessi

Cap. 7 - 1 quattro fattori che ci costituiscono

  • Scegliere l’ambiente giusto per la nostra correzione
  • L’inevitabile morte dell’ego
  • La cura
  • Falsa libertà
  • Occultamento: un requisito della libera scelta
  • Mettere in atto la libertà di scelta

Appendice 1 - Domande frequenti (F.A.Q.)

  • Cos’è la saggezza della Kabbalah?
  • La rivelazione del Creatore
  • La Kabbalah non è misticismo
  • Lo studio della Kabbalah
  • Corpo, anima e reincarnazione

Appendice 2 - L’associazione Bnei Baruch

  • Storia e origini
  • Il metodo di studio
  • Il messaggio
  • Le attività

 

APPROFONDIMENTI

«Kabbalah significa (conoscenza) ricevuta. È un metodo scientifico segretamente riservato per secoli a insegnati e alunni scelti, rivelato a tutti a partire dal secolo scorso da grandi Maestri come Rav Yehuda Ashlag e il figlio Rav Baruch. Il movimento Bnei Baruch fondato e guidato dal suo discepolo, il prof. Michael Laitman, mira a diffondere nella società contemporanea, in un linguaggio moderno e plurilinguistico, un approccio nuovo alla spiritualità. Questo testo per principianti presentato per la prima volta al pubblico italiano è un primo passo sul cammino antico di presa di coscienza dell’interdipendenza esistente fra Creazione e Increato e del ruolo dell’umano in essi».

Dan Vittorio Segre, Professore emerito di Pensiero politico ebraico presso l’Università di Haifa

 

«La Kabbalah ebraica è ancora da molti considerata come una specie di culto esoterico riservato ad iniziati: insomma, un segreto. Avendo letto il libro del prof. Michael Laitman, Incontrare la Kabbalah, lo ritengo importante per due motivi. In primo luogo, qui viene sfatata la segretezza: anzi, si cerca di spiegare l’idea di base, il rapporto dare-ricevere tra creatore e creature {kabbalah significa “ricevere”); ed anche le fasi successive attraverso le quali chi studia la kabbalah può progredire. In secondo luogo, dichiarandomi come uno dei principianti ai quali il libro si rivolge, ne ho tratto l’impressione che il cammino è lungo: ricevere appieno non è molto più facile che dare appieno. Forse occorrono anni di studio e di introspezione ed occorre spogliarsi di ogni sovrastruttura per arrivare veramente a “concepire il Creatore”; e pur se “la Kabbalah non è una esperienza mistica”, è notevole che questo dicono anche i mistici di ogni religione».

Lucio Luzzatto, Direttore scientifico dell'Istituto Toscano Tumori

AUTORE

Michael Laitman ha ricevuto il suo Dottorato in Filosofia e Kabbalah dall'Accademia Russa delle Scienze, e il suo Master in Cibernetica Medica dall'Università Politecnica di Stato di San Pietroburgo. Oltre ai suoi impegni scientifici, il Prof. Laitman è impegnato profondamente nello studio della saggezza della Kabbalah. Egli ha fondato il centro di ricerca Enei Baruch nel 1991, fondazione senza scopo di lucro che ha come unico fine insegnare e diffondere la saggezza della Kabbalah. Ha pubblicato oltre trenta libri, tradotti in più di dodici lingue e centinaia di articoli di Kabbalah. 

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 28 luglio 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Libro semplice e di facile lettura. Diversi spunti mi hanno aiutato a scoprire aspetti dell'ebraismo esoterico che non conoscevo. grazie

Commenta questa recensione

Scritto da: - 6 giugno 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

ottimo libro, scritto bene, grandi e profondi insegnamenti, lo consiglio vivamente a chi ha bisogno di dare una svolta alla propria vita!! grazie mille

Commenta questa recensione

Scritto da: - 29 dicembre 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

Un soffio di Luce. Cosi definirei il libro di michael Laitman ( incontrare la Kabbalah); dove per Luce si intende Dio,il Creatore. La Kabbalah e’una Tecnologia per l’anima, una vera e propria scienza spirituale, dove e’ possibile entrare in contatto con Dio dopo un lungo e articolato sentiero(percorso interiore) chiamato i 125 gradini della scala dove una volta aver percorso questo lungo e articolato sentiero si entra in contatto con Dio ed e’possibile Vederlo.. Il libro e’ leggero, semplice e scorrevole e si articola in quattro parti. La prima parte parla dei primi Kabbalisti della storia della Kabbalah e’di come e’stata scoperta. Incomincia dal primo kabbalista che fu Abramo, poi segui Mose’, poi da essi nel corso dei secoli altri insigni maestri( che hanno dedicato la loro vita allo studio e alla divulgazione di questa sagezza),si sia poi sviluppata e articolata nel corso dei secoli arrivando fino ad invadere tutto L’occidente. La Kabbalah ha una storia lunga piu’di cinquemila anni nasce dall’antica mesopotamia, ed ha attraversato momenti bui e di oscurita’con persecuzioni e alcuni dei loro piu illustri maestri furono condannati a morte dall’esercito romano. Alcuni riuscirono a trarsi in salvo e a continuare anche se segretamente la divulgazione della kabbalah tra cui abbiamo il rabbino shimon bar-yochai detto(rashbi)che rintanatosi in una caverna per la paura di essere catturato e poi ucciso.(la caverna di Piquiin)insieme a altri nove allievi per quindici anni scrisse il libro dello” zohar” ossia (il Libro dello Splendore.) La parola Kabbalah significa(conoscenza)ricevuta.. Infatti tutti i migliori insegnanti di kabbalah ti diranno senz’altro all’inizio prova e vedi “Assaggia e vedi quanto e buono il BORE’(dio,creatore…) Non e’misticismo..e soprattutto si svolge nella tua vita,nella tua societa oramai molto aperta al sapere e alla conoscenza di nuove strade per evolversi spiritualmente ,sono momenti di profondo cambiento interiore perche non cogliere il pregio di dedicarsi ad una lettura che puo’allargare di certo gli orizzonti concreti sia materiali che spirituali inizia da subito a gustare di Dio il BORE e vedi quanto e buono!!!!! sei un essere libero e creativo puoi fare cio’che vuoi; soprattutto ricettivo a di proprio quest’ altro aspetto che si occupa la kabbalah da cui proprio il termine ( ricevere….ricevuta) sviluppare il nostro sesto senso. Una parola chiave nella cabala e’AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO,UNIONE E PACE.) Un abbraccio Marco Martirani

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su