Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Invasioni Controllate

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Lo psicanalista e lo scrittore, padre e figlio, in un romanzo a due voci. Una conversazione intima, un viaggio filosofico: MarioTrevi, nonostante il suo carattere schivo, si è lasciato «torturare» dal figlio Emanuele, rievocando episodi, a volte anche delicati, della sua esistenza. Un libro che scorre nello spazio fra vita e storia, che ricongiunge nella memoria un padre, un figlio,due generazioni.

Le tappe più significative della vita e della carriera di un decano della psicanalisi junghiana: dalla sua esperienza di partigiano e di soldato alla conoscenza di Fenoglio, dall'amicizia con Fellini al periodo di analisi didattica con Bernhard. Parlando del suo rapporto con l'arte e la scrittura, l'analista spiega allo scrittore che la terapia favorisce l'arte come un padre aiuta un figlio a sbocciare, perché veicola forze creative nuove, sconosciute, e può dare vita a vere e proprie «invasioni controllate» dell'inconscio nella vita reale.

 

AUTORI

Emanuele Trevi, nato a Roma nel 1964, critico e scrittore, collabora a «il manifesto» e alla cronaca romana de «la Repubblica». Ha pubblicato Istruzioni per l’uso del lupo (Castelvecchi,1994), Musica distante (Mondadori,1997), I cani del nulla (Einaudi,2003), Senza verso (Laterza, 2004), L’onda del porto (Laterza, 2005). È autore inoltre,con Marco Lodoli, di un’antologia scolastica, Storie della vita (Zanichelli, 2005) e, con Raffaele La Capria, del librointervista Letteratura e libertà (Quiritta, 2002).

Mario Trevi, nato ad Ancona nel 1924, allievo di Ernst Bernhard e studioso dell’opera di Carl Gustav Jung, è uno dei più noti psicanalisti italiani. Tra i suoi libri ricordiamo Studi sull’Ombra (Marsilio,1975, con Augusto Romano), Metafore del simbolo (Cortina,1986), Per uno junghismo critico (Bompiani,1987), Il lavoro psicoterapeutico (Theoria,1993), Riprendere Jung (Bollati Boringhieri, 2000, con Marco Innamorati).

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su