Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


Io Parlo Tu Parli - Cane

Manuale di comprensione Cane/Umani-Umani/Cane

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Spesso acquistati assieme...

Io Parlo Tu Parli - Cane + Io Parlo Tu Parli - Gatto

Io Parlo Tu Parli - Gatto + Io Parlo Tu Parli - Cane = Acquista insieme, oggi sconto 15%
€ 16,84 invece di € 19,80
Risparmio € 2,96
Compra Io Parlo Tu Parli - Cane + Io Parlo Tu Parli - Gatto
Disponibilità per la spedizione: Immediata

Una guida di facile consultazione per comprendere il linguaggio dei nostri amici a quattro zampe: uno speciale percorso interpretativo della comunicazione tra il cane e il suo proprietario e viceversa.

Il manuale comprende un piccolo dizionario, dedicato alle principali posture e comportamenti canini.

Offre inoltre consigli e suggerimenti pratici, utili sia a coloro che già possiedono un cane, sia ai futuri proprietari che sono intenzionati ad adottarne uno, accogliendolo nel nucleo famigliare.

UN'ALLEANZA E UN'AMICIZIA MOLTO ANTICHE

"L'uomo e il cane vivono il loro sodalizio da millenni.

Alcuni recenti studi scientifici e archeologici hanno evidenziato la convivenza tra le due specie già trecentomila anni fa, da cui si è potuta riscontrare la loro conseguente condivisione evolutiva.

È nel Paleolitico che l'uomo primitivo (o dell'età della pietra, nostro progenitore) inizia la propria alleanza con l'antenato del cane, il lupo.

Sorge spontaneo chiedere: "Ma in che epoca sono apparsi i primi cani?"

Le analisi genomiche sul DNA di lupi e di cani provenienti da tutti i continenti hanno fatto notare sostanziali differenze genetiche, che fanno ipotizzare la comparsa della famiglia dei Canidi circa centomila anni fa.

Certo è che molte erano le analogie che accostavano gli uomini primitivi ai lupi. Le loro strutture gerarchiche erano simili. I lupi vivevano in branchi e gli uomini si organizzavano in tribù. Uomini e lupi, per sopravvivere, dovevano agire in gruppo sia per la caccia sia per la difesa. Allo stesso modo condividevano alcuni sistemi di comunicazione molto simili, come l'emissione di suoni, le posture e la mimica. Un linguaggio fatto di atteggiamenti e segnali per comunicare gli stati d'animo, per definire le modalità gerarchiche e per riconoscere le parentele.

Sono probabilmente queste affinità di linguaggio che hanno determinato l'avvicinamento e la successiva alleanza tra uomini e lupi.

Un avvicinamento istintivo provocato dai membri più curiosi, più amichevoli e più coraggiosi di entrambe le specie.

Un'alleanza forse scaturita grazie all'amichevolezza dimostrata da alcuni lupi e contraccambiata da alcuni uomini in un fortuito incontro, ad esempio, ai margini degli insediamenti umani dove gli animali cercavano cibo tra i rifiuti.

Non è difficile immaginare gli uomini accogliere quei soggetti che dimostravano curiositа e mansuetudine per iniziare un graduale processo di domesticazione basato sulla forte empatia comunicativa.

Ed è proprio da questo comune linguaggio che и nata un'amicizia indissolubile.

Ebbe così inizio la grande e veloce evoluzione del lupo in cane.

Una trasformazione che diede origine alle prime grandi collaborazioni tra l'uomo e l'animale: la caccia e la guardia.

Di fatto il cane divenne l'insostituibile alleato dell'uomo per procacciare la selvaggina, per difendere le persone e le abitazioni e per accudire agli armenti.

Storicamente le prime tracce di questa preziosa alleanza sono alcune pitture rupestri (risalenti a 12.000 anni fa) presenti in grotte dell'odierno Iraq. Numerosissime sono poi le testimonianze che vedono il cane come uno dei protagonisti animali delle grandi antiche civiltà (egizia, assira, babilonese, cinese, indiana, greca, romana, ecc.).

Nei millenni il cane assunse ruoli sociali sempre più rilevanti. L'attenta selezione, sviluppata nel tempo da ogni popolo (in tutti i continenti), diede origine a specifiche razze molto specializzate in differenti funzioni, da quelle militari (i molossi) a quelle di trasporto (cani da slitta).

Solo in epoche più recenti si è anche sviluppato il rapporto in senso affettivo con i cani da compagnia. Un rapporto nato dalla spontanea attitudine dell'animah ad adattarsi a un nucleo famigliare, ac amalgamarsi e a relazionarsi con esso, ac adottarlo al pari del proprio branco.

Queste caratteristiche della sua vita emotiva gli hanno permesso di integrarsi armonicamente nell'ambiente umano."

INDICE

UN'ALLEANZA E UN'AMICIZIA MOLTO ANTICHE

  • Approfondimento - Il branco
  • Approfondimento - L'interazione tra il cane e l'uomo

IL LINGUAGGIO

  • Approfondimento - I cani da soccorso
  • Approfondimento - Cani e uomini coraggiosi

LA COMUNICAZIONE TRA IL CANE E L'UOMO

  • Il linguaggio acustico
  • Il linguaggio olfattivo
  • Il linguaggio tattile
  • Il linguaggio visivo
  • Approfondimento - Il caso Rocky

PICCOLO DIZIONARIO DELLE POSTURE E DEI COMPORTAMENTI

  • Accucciarsi o sedersi
  • Agitare la coda
  • Alzare la zampa anteriore
  • Ammiccare
  • Annusare
  • Arricciare le labbra e mostrare i denti
  • Avvicinamento con traiettoria semicircolare
  • Avvicinamento lento
  • Bocca aperta e labbra distese
  • Brevi tocchi con il muso
  • Distogliere lo sguardo
  • Drizzare il pelo
  • Fare fìnta di niente
  • Fissare con lo sguardo
  • Girare il corpo di lato o voltare la schiena
  • Girare la testa di lato
  • Grattarsi senza motivo
  • Inchino
  • Indicare
  • Inseguire la coda
  • Interporsi
  • Leccare
  • Mostrare il ventre
  • Movimenti delle orecchie
  • Restare immobili
  • Richiamare l'attenzione
  • Rosicchiare
  • Sbadigliare
  • Schioccare le labbra
  • Scrollarsi
  • Sorridere
  • Urinare
  • Approfondimento - I segnali più evoluti

CONSIGLI PRATICI SULLA COMUNICAZIONE TRA L'UOMO E IL CANE

  • Approfondimento - Ma quanto ci assomigliamo
  • Approfondimento - La mente canina
  • Approfondimento - I sentimenti e le paure

CANI E BIMBI COME FARE?

IL LINGUAGGIO DEL GIOCO

  • Il cucciolo e il gioco
  • Il cane adulto e il gioco
  • Alcuni suggerimenti
  • Il gioco individuale e sociale
  • I giochi di attivazione mentale
  • I giochi di fiuto
  • Il gioco del tira e molla
  • I giochi con la pallina
  • I giochi d'acqua
  • Come rinsegnare a giocare

EDUCARE IL NOSTRO CANE

ADOTTARE UN AMICO A QUATTRO ZAMPE

CON PEDIGREE O METICCIO?

BREVE GUIDA SINOTTICA

  • Approfondimento - Una grande testimonianza: l'arte

AUTORE

Tito Olmini, ha maturata la sua esperienza in un ambiente tipicamente agreste. Nato e cresciuto in campagna, ha sempre vissuto a stretto contatto con gli animali, soprattutto con i cani, sia da caccia sia da guardia. Per tradizione e da generazioni i segugi e i cani da ferma hanno fatto e fanno parte integrante del gruppo familiare dell’autore. Ormai da anni Tito ha abbandonato l’attività venatoria, perché non più consona al suo stile di vita. Ha rivolto la propria attenzione alla salvaguardia dell’ambiente e a un rapporto più equilibrato con la natura, coltivando la sua grande passione: fare crescere forti e sani, nel cascinale di famiglia, gli amici a quattro zampe.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 3 marzo 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Data la semplicità del testo e la sintesi dei temi trattati, il lettore viene accompagnato alla conoscenza del suo migliore amico ,e viceversa... A tutti buona lettura

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su