Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 25 punti Gratitudine!


L'Inganno dell'Amore Materno

Come evitare che il "troppo amore" distrugga i figli e la coppia

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 12,33 invece di 14,50 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 190
  • Formato: 13,5x20,5
  • Anno: 2014

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Se quello che ci hanno sempre detto riguardo al nostro ruolo di figli fosse sbagliato? Se la dedizione incondizionata di una mamma verso i figli non fosse in realtà "vero amore"? Se l’eccesso di amore materno potesse diventare un inganno esistenziale che condiziona e danneggia sia i genitori che i figli?

Quando si parla di amore materno si sceglie di vedere sempre lo stesso lato della medaglia: il ruolo fondamentale di ogni mamma nella crescita e nell’educazione dei figli. Questo libro affronta invece il lato che nessuno ha mai il coraggio di svelare, il rovescio della medaglia: ogni mamma è anche donna e compagna. Difficile a credersi, ma il concetto di amore materno dovrebbe sempre tenere in considerazione anche il ruolo della mamma in quanto donna, dell’uomo e, soprattutto, della coppia.

Questo libro è l’occasione per parlare dei problemi che il "presunto amore materno" crea in tutto il mondo: dalle piccole incomprensioni familiari ai divorzi, dalla morte dei bambini ai grandi problemi sociali e alle guerre. Difficile da accettare e da credere. Sconvolgente quasi. Ma prima di negarlo a priori, leggiamo, pensiamo, osserviamo, soprattutto noi stessi.

Possiamo cambiare in meglio la nostra vita e quella delle persone che ci stanno accanto solo imparando ad amare davvero, senza inganni, senza illusioni, senza fraintendimenti. Semplicemente imparando a vivere correttamente il nostro ruolo di figli, amanti e genitori.

"[…] scopo della vita è amare. Amare se stessa, le persone, gli uomini, la Terra, la vita in quanto tale. La maternità dovrebbe essere solo una conseguenza di questo amore, che la donna realizza esclusivamente se è lei a volerlo. Una conseguenza, non lo scopo principale della vita".

"L’eccessivo amore verso i figli e la preoccupazione per loro distruggono la libertà e disturbano la naturale espressione dell’amore dei figli per i genitori".

"Se volete che i figli siano felici siate felici voi stessi. Ai figli si può dare solo ciò che si possiede".

INDICE

Prefazione dell’Autore all’edizione italiana

Prologo

  • Capitolo 1 – Maternità e amore
  • Capitolo 2 – Il parto psichico
  • Capitolo 3 – Il sistema di valori
  • Capitolo 4 – Tutto comincia dall’infanzia
  • Capitolo 5 – L’amore per i genitori
  • Capitolo 6 – La seconda maturità

Estratti da I vincoli dell’amore materno

  1. La saggezza degli auguri
  2. Come rendersi infelici ovvero i Maestri della vita infelice
  3. “L’importante è avere fiducia in se stessi e non arrendersi per alcun motivo!”
  4. Storie non inventate

APPROFONDIMENTI

Prefazione dell’Autore all’edizione italiana

"Il tema dell’amore materno è noto alla maggioranza delle persone, indipendentemente dal colore della pelle e dal Paese di residenza o provenienza... Alcuni sono alle prese con la carenza di questo amore e di ciò è stato scritto molto, dai testi letterari ai soggetti cinematografici fino alle ricerche di psicologia. I media riferiscono regolarmente di casi di bambini abbandonati e su questo tema sono stati e continuano a essere prodotti film e libri. Ma dell’altra faccia dell’amore materno, del suo eccesso, se ne parla veramente poco quando, invece, questo “dramma” incide assai più profondamente sulla vita dei figli, sulla famiglia e sulla società. Perfino nelle relazioni internazionali si possono, non di rado, osservare le conseguenze dell’eccesso di questo volto dell’amore materno.

Certo, il destino dei figli abbandonati, o che hanno sofferto di carenza di amore, è tutt’altro che facile ma, per quanto ciò possa apparire paradossale, la sorte dei figli troppo amati dalle madri è ancora più difficile. Ho fatto ricerche sul tema dell’eccesso di sentimento materno nel corso di venti e più anni, in diversi Paesi del mondo, e ho potuto rilevare che questo “male” non ha confini territoriali e coinvolge tutti gli strati sociali della popolazione, dai più poveri ai più ricchi. E non esiste alcuna religione o insegnamento capace di limitarne i danni.

Ecco la lista dei possibili problemi generati dall’eccesso di sentimento materno che ho riscontrato nel corso dei miei studi.

  • Non di rado esso è la causa del mancato concepimento di un bambino, circostanza che per molte famiglie rappresenta un problema insoluto e provoca grandi sofferenze.
  • Anche una gravidanza inattesa e non voluta può dipendere proprio da questa ragione, nel caso in cui nella donna sia presente, a livello inconscio, un eccesso di sentimento materno.
  • Molte gravidanze interrotte e molte nascite di bambini problematici spesso dipendono da questo scompenso.
  • Numerose malattie e traumi infantili derivano da eccessivo amore materno.
  • Nell’80% degli episodi di morte infantile, la causa va ascritta a questa stessa ragione.
  • Infantilismo, scarsa volontà di apprendere, relazioni aggressive con i genitori: anche in questo caso si tratta di conseguenze dell’eccesso di amore materno.
  • Dipendenza da alcol e droga, coazione al gioco, cleptomania molto spesso hanno un nesso con l’eccessivo amore materno. Per tali motivi si affacciano alla vita adulta persone psicologicamente immature, che spesso trovano mezzi di sostentamento socialmente pericolosi, generando molti problemi.
  • Le persone psichicamente danneggiate dall’eccessivo amore materno, una volta adulte, faticano a crearsi una famiglia, a mettere al mondo figli sani e a essere felici.
  • Queste persone, se raggiungono i vertici del potere, si comportano in modo inadeguato e creano sofferenze e danni alla società.
  • Troviamo molti esempi di quanto espresso in numerosi personaggi storici e addirittura tra gli odierni governanti.

Tale lista potrebbe ulteriormente allungarsi: ad esempio pensando alle molte malattie collegate direttamente all'immaturità psichica, le cui radici affondano proprio nell’eccesso di amore materno.

L’eccesso di amore materno è un’autentica sciagura su scala mondiale e tocca tutte le realtà. Non esiste un Paese che ne sia esente e in certe situazioni vi è l’aggravante dell’eccessivo amore nutrito anche dai padri nei confronti dei propri figli.

Il libro che vi propongo, cari lettori, è ostico. Saranno molti che all’inizio non saranno d’accordo con quanto vi è scritto.

Ma quelli che, dopo averlo letto, lo comprenderanno, pronunceranno parole di ringraziamento per aver avuto la possibilità a loro volta di volgere al meglio la sorte dei loro figli.

In Russia il volume ha avuto oltre 30 ristampe ed è stato già tradotto in sette lingue.

Tutto ciò testimonia quanto abbia aiutato realmente le persone a risolvere molti problemi e a essere, di conseguenza, più felici.

Vi ringrazio, gentili lettori, di avere preso in mano questo libro. Spendete un po’ del vostro tempo, leggetelo e sono certo che allora la gratitudine sarà reciproca. Ringrazio la curatrice Vera Giovanna Bani, la traduttrice Patrizia Romagnoli e il Gruppo Editoriale Macro per avere fatto sì che questa opera capitasse tra le vostre mani.

Con profondo rispetto e amore per l’Italia."

Anatolij Nekrasov

AUTORE

Anatolij Nekrasov, famoso ricercatore, psicologo filosofo, membro dell’Unione degli Scrittori, è autore di 18 libri sulla psicologia della personalità e sulla relazione uomo - donna. La sua attività di consulente e pedagogo è intensa e continua. Con il suo lavoro di psicologo e grazie alla sua Shkola Mudrosi (Scuola di Saggezza) ha aiutato decine di migliaia di persone a risolvere i problemi più complessi di salute, di famiglia e di affari.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 5 aprile 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

A tratti discutibile , a tratti grandi verità , non sempre il filo conduttore è aderente al titolo , ma consigliato , specialmente e madri ansiose , possessive e asfissianti (ovvero il 98% delle italiche madri) .

Commenta questa recensione

Scritto da: - 10 ottobre 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

Il modo in cui la madre si prende cura del figlio/a lo condizionerà per tutta la vita. L'autore getta luce su un tema assolutamente inedito, in quanto c'è tanta letteratura sull'abbandono e sulla carenza di amore materno, ma come sappiamo, gli estremismi, sia in positivo che in negativo, portano a effetti deleteri. La nostra società impone una visione di madre totalmente votata alla cura dei figli, anche a discapito della coppia e di se stessa. Questo libro ribalta la prospettiva esplicitando la verità che "non si può dare quel che non si ha": dunque se una donna non è felice e non si prende cura di se stessa e del suo compagno, potrà rischiare di riporre tutta la propria felicità e la propria realizzazione personale sulle spalle del figlio/a, gravando questa nuova vita di un peso che finirà per schiacciarlo impedendogli di crescere e seguire il proprio scopo di vita. Questo, universalmente riconosciuto come "amore", non è altro che attaccamento malsano che genera infelicità in tutta la stirpe. Ho apprezzato in particolare la parte dedicata all'educazione degli anziani alla coltivazione della propria spiritualità. Lo consiglio a tutti, sopratutto ai genitori e agli insegnanti.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 7 ottobre 2014

Da dire che questo titolo italiano non aiuta. Come si è capito ci si riferisce alla possessività scambiata per amore e il ruolo/egregora "madre" che si incolla a una donna quando ha figli e che agisce attraverso (e a discapito) di lei. Sicuramente questo strano titolo sarà stato scelto in buona fede, non certo per sviare l'attenzione da un testo che permetterebbe a molte donne che sono madri di accorgersi attraverso numerosi esempi espliciti dell'importanza di tornare a dare la priorità al proprio sentire autentico e ai propri desideri, al di là dei condizionamenti sociali e delle aspettative in esse riposte.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 18 giugno 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

scrivo la recensione sul perchè ho voluto comprarlo!!sono una mamma che è "ad alto contatto" allattamento al seno, dormo con la mia bimba, la porto in fascia, pratico elimination communication e ora autosvezzamento. Mi piace l'idea che un filosofo/psicologo abbia qualcosa da dire rispetto a un tema che, è vero, nessuno mette in dubbio. Argomenta molto bene le sue opinioni, e ha pure ragione!! sono contenta di essermi convinta a prenderlo sebbene il titolo fosse una sfida così senza sapere cosa fosse scritto e lo CONSIGLIO!!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 26 maggio 2014

Mah, insomma. Non ho letto il libro, ma dalle poche frasi che leggo nella presentazione mi sembra il solito pensiero che getta confusione e screditamento sul ruolo materno. Intanto non esiste "eccesso di amore" in senso negativo.. Ci potrà essere eccesso di altri sentimenti che possono influire negativamente sui figli, non tutti i genitori sanno amare disinteressatamente, ma l' "amore" in quanto tale non fa mai danni. Ok liberarsi di vecchi stereotipi ma non continuiamo a cadere nell'ombra! Concordo su molti concetti e sulla negatività dell' amore inteso come possesso..ma insomma, in tempi in cui l'amore più vero scarseggia ed è difficile da intuire e raggiungere, stiamo attenti con le parole..

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su