Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 23 punti Gratitudine!


La Discesa degli Ideali

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 11,05 invece di 13,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 378
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2010

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Tutti noi arriviamo ad un punto della nostra vita dove ci chiediamo quale sia il nostro destino. Vale la pena di continuare a credere nei valori della giustizia, dell'onestà e della rettitudine? Che cosa ci spinge a cercare di resistere alla tentazione di cedere alle tante lusinghe di un imperante costume individualistico od al chiuderci nel nostro piccolo mondo di spettatori e consumatori?

Questo testo di Pietro Ubaldi - scritto nel 1965, nel pieno del periodo brasiliano - ci invita a riflettere sulla funzione della morale e della religione. La sua tesi è che queste rappresentano le dirette emanazioni della discesa degli ideali in terra, con il compito di elevare l'umanità e di produrre un processo di spiritualizzazione ed unificazione.

E' chiaro che gli ideali, calandosi nella storia e nel tempo, debbano fare i conti con l'evoluzione umana: rappresentano in tal senso una tensione ma anche un adattamento. La tensione è determinata dalla loro purezza: gli ideali sono forme pure di valore. L'adattamento è costituito dal fatto che, essendo un ideale una realtà futura ancora da realizzare, gli uomini non possano che mediare tale istanza con il grado di sviluppo e di coscienza raggiunto.

AUTORE

Pietro Ubaldi (1886-1972) fu profondo studioso di scienze psichiche e spirituali, possedendo in sommo grado una preziosa facoltà medianico-intuitiva che gli ha permesso di realizzare la sua grandiosa Opera di portata universale. Molto noto in Italia negli anni Trenta e Quaranta, Ubaldi può a buon diritto essere considerato tra i più alti e ispirati esponenti di quel genio italico che purtroppo solo in terra straniera trova il giusto riconoscimento dei propri meriti e del proprio valore. Infatti, in Brasile - dove egli si traferì e concluse la sua esistenza terrena - nel 1966 la sua Opera fu simbolicamente consegnata alle autorità governative e culturali: oggi in quel Paese costituisce un importante fondamento di conoscenza scientifica e spirituale.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su