Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 52 punti Gratitudine!


La Fede negli Astri

Dall'antichità al rinascimento

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 26,00
    Articolo non soggetto a sconti per volontà dell'editore
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 520
  • Formato: 14x22
  • Illustrato in bianco e nero
  • Anno: 2016

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Per Saxl, come già per Warburg, l'astrologia (e l'iconografia astrologica) occupa un posto centrale nella storia della tradizione classica, poiché le antiche divinità, travolte come tali dal crollo del paganesimo, sono però sopravvissute nel Medioevo non solo come nomi dei pianeti (o dei giorni della settimana), ma anche come simboli di altrettante «essenze», e del loro influsso sugli uomini e la loro vita.

Il cristianesimo non aveva nulla da sostituire all'antico sistema astrologico, con la sua pretesa universalizzante di spiegare e prevedere i destini dell'uomo e il carattere di ognuno: tramandata (ma anche osteggiata) come una sapienza in sé chiusa e coerente, Gastrologia conservò quindi, quasi in un bozzolo, frammenti dell'antica scienza e dell'antica mitologia. Le strade di questa storia, che Saxl ripercorre con magistrale dominio delle fonti e delle immagini più disparate, portano da Babilonia al Rinascimento italiano attraverso tappe molteplici, fra cui hanno un posto specialissimo i greci e gli arabi.

Passando per luoghi e culture così diversi tra loro, le figure degli dei e delle costellazioni vengono in più d'un modo ripensate, e perfino stravolte, ma restano pur sempre riconoscibili e per così dire «pronte al recupero» fino a comporre per la cultura occidentale un sensibile e ricchissimo deposito di memoria storica.

AUTORE

Fritz Saxl (1890-1948), dopo gli studi di Storia dell'arte a Vienna con Dvorak e a Berlino con Wòlfflin, divenne il principale collaboratore di Warburg e quindi direttore della Biblioteca Aby Warburg ad Amburgo. Nel 1933 organizzò il trasferimento della Biblioteca a Londra, appena in tempo per sfuggire alle persecuzioni naziste. Promosse, e per gran parte curò, un monumentale catalogo dei manoscritti illustrati di astrologia e di mitologia del Medioevo latino. Tra le sue opere tradotte in italiano: La storia delle immagini e Saturno e la melanconia, in collaborazione con E. Panofsky e R. Klibansky.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su