La Filosofia degli Etruschi

  Clicca per ingrandire

La Filosofia degli Etruschi

Vita e pensiero del popolo più orientale d'Occidente

Vittorio Gradoli , Angelo De Marchi

( 1 Recensione Cliente )

  • Prezzo: € 4,90

Una filosofia pratica, quella degli Etruschi, molto vicina alla visione di vita dei popoli orientali. Cielo e terra, vita e morte, mondo reale e mondo immaginario, essere e non essere si fondono in... continua

Numero verde   800 135 977

Altri Libri come La Filosofia degli Etruschi

Descrizione

Una filosofia pratica, quella degli Etruschi, molto vicina alla visione di vita dei popoli orientali.

Cielo e terra, vita e morte, mondo reale e mondo immaginario, essere e non essere si fondono in unità inscindibile. Niente a che vedere con le categorie e i sillogismi aristotelici. Ecco perché Greci e Romani non potevano capire gli Etruschi: i due mondi erano infatti contrapposti, diversi i loro costumi, la loro mentalità, la loro visione del mondo.

Aristotele e Platone 
con una filosofia campata in aria – tutta idee e sillogismi – avevano indotto la gente a pensare che la Filosofia fosse “Quella cosa con la quale e senza la quale si rimane tale e quale”.
 Non così gli Etruschi, che hanno calato la Filosofia nella realtà quotidiana, trasformando in prassi di vita quello che per i Greci era “pensiero immacolato”.

Dettagli Libro

Editore Scipioni
Anno Pubblicazione 2012
Formato Libro - Pagine: 112 - 11x15,4cm
EAN13 9788883641503
Lo trovi in: Saggi che ispirano

Recensioni Clienti

5,00 su 5,00 su un totale di 1 recensione

  • 5 Stelle

    100%
    100%
  • 4 Stelle

    0%
    0%
  • 3 Stelle

    0%
    0%
  • 2 Stelle

    0%
    0%
  • 1 Stelle

    0%
    0%

Ti è piaciuto questo libro?
Scrivi una recensione e guadagna Punti Gratitudine!

Scrivi una recensione!

Carmelo 14 maggio 2013

  Acquisto verificato

Voto:

Libretto utilissimo per capire come gli Etruschi fossero amati e richiesti per la loro saggezza da tutta Italia. Popolo di origine ignota, riuscì ad integrarsi in tutta la penisola. Non violenti e di visione orientale, vennero scelti dai Romani per educare i loro figli. Per loro l'esistenza era un gioco, serio, ma un gioco. Senza di loro, Roma non avrebbe conquistato quasi tutto il mondo allora conosciuto. Si può dire che rapprentino le origini italiane.


Torna su
Caricamento in Corso...