Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


La Fine della Sovranità

Come la dittatura del denaro toglie il potere ai popoli

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 9,80
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 127
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2014

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Quella attuale è una crisi contrassegnata dalla completa emancipazione della finanza di mercato, dall’economia reale e dall’indebitamento generalizzato. Il capitalismo non riconosce alcun limite e neppure alcun ostacolo politico, etico, sociale o economico, e uno dei suoi effetti diretti è stato l’affidamento del potere concreto ai rappresentanti di Goldman Sachs e di Lehman Brothers.

Vanno in tal senso anche le decisioni prese dall’Unione europea con il Meccanismo europeo di stabilità (MES), il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance (TSCG) e il Partenariato transatlantico sul commercio e sugli investimenti (TTIP), che equivalgono a un totale esproprio di ciò che rimaneva della sovranità delle nazioni.

I parlamenti nazionali – palesemente subalterni, e quindi complici – si vedono amputare una delle loro principali ragioni d’essere: il potere di decidere le entrate e le spese dello Stato, ruolo ormai trasferito alla Commissione europea, mentre i contenziosi tra gli Stati diventano ormai di competenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea, così come la totale deregolamentazione del commercio euroatlantico, nel perverso connubio con gli interessi della NATO, porta alla mercificazione dell’economia.

In tal modo, l’intera Europa viene posta sotto la tutela di una nuova autorità, priva di qualsiasi legittimità democratica, che assegna il potere ai mercati finanziari, rendendoli completamente liberi di imporre il loro volere.

INDICE

PREFAZIONE
La crisi strutturale della forma-capitale e la sovranità

Capitolo 1
LA FINE DEL MONDO C’È STATA, ECCOME!

Capitolo 2
MONDIALIZZAZIONE, DEMONDIALIZZAZIONE

  • La mondializzazione, lo stadio supremo dell’espansione del capitale

Capitolo 3
IL DEBITO INFINITO

Capitolo 4
CRISI FINANZIARIA: A CHE PUNTO SIAMO?

  • IL MES, UN IMPEGNO IRREVOCABILE
  • Con la condiscendenza degli eletti socialisti
  • Istituzionalizzata la delazione fra Stati
  • Una rinegoziazione fantasma
  • Un “colpo di Stato europeo”
  • La macchina per ricattare
  • La “follia” della politica di austerità

Capitolo 5
IL MITO DEI MERCATI EFFICIENTI

  • Una vera marcia verso la miseria
  • Il punto di rottura
  • L’illusorio obiettivo “deficit zero”
  • L’uscita dall’euro è una soluzione?
  • L’industria finanziaria alla conquista del potere
  • La “economia pura” non esiste
  • Le credenze liberali
  • Per un protezionismo europeo

Capitolo 6
SFIDUCIA OVUNQUE, SPERANZA DA NESSUNA PARTE?

Capitolo 7
IL “GRANDE MERCATO TRANSATLANTICO”: UN’IMMENSA MINACCIA

Capitolo 8
LA MONDIALIZZAZIONE COME IDEOLOGIA

Capitolo 9
MISERERE DELL’ALTERMONDIALISMO

APPENDICE

  • Piccola genealogia del Patto di bilancio europeo
  • La sovranità popolare violata
  • Mercato comune o mercato interno?
  • Banche centrali senza controllo democratico

AUTORE

Alain de Benoist, scrittore, saggista e conferenziere, è direttore delle riviste Nouvelle Ecole e Krisis. Ha pubblicato più di 80 libri e quasi 2000 articoli, oggi tradotti in una quindicina di lingue.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su