Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 22 punti Gratitudine!


La Leggenda del Dottor Faust

Secondo i documenti originali

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 10,63 invece di 12,50 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 160
  • Formato: 14x23
  • Anno: 2013

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il Dottor Faust fu un umanista, di nobili natali, il cui vero nome sarebbe stato Georgius von Helmstatt, nato a Knittlingen nel 1466, che aveva latinizzato le sue generalità, secondo una moda molto in voga a quei tempi, in Georgius Sabellicus Faustus Junior. Nel far ciò aveva unito i soprannomi latini di due umanisti italiani dei quali sarebbe stato amico o discepolo: Publius “Faustus” Andrelinus (1462-1518) e Marcantonio Coccio “Sabellicus” (1436-1506).

Questi due avrebbero fatto parte di una scelta confraternita di umanisti che segretamente coltivavano il paganesimo. I membri di tale confraternita, cui aderirono Pomponio Leto, Bartolomeo Platina e Lorenzo Valla, furono dispersi da Papa Paolo II. Leto e Platina vennero incarcerati e torturati in Castel Sant’Angelo mentre Marcantonio “Sabellicus” Coccio riuscì a sfuggire alle grinfie del papa, divenendo in seguito prefetto della Libreria di San Marco a Venezia.

Del vero Faust fece menzione per primo il famoso abate Tritemio – anch’esso in odore di magia, anche se cristianeggiante – in una lettera, che ne disse peste e corna. A Tritemio si unirono molti altri detrattori, tra cui il principale discepolo di Lutero, Melantone.

Risulta evidente che il motivo di tanto astio stava nella cultura classicheggiante dell’umanista Faust il quale girava la Germania ostentando pericolosamente le sue idee proprio nel momento in cui sorgeva l’astro di Martin Lutero, la cui Riforma si rivolgeva contro quella Roma corrotta e centralista che ancor oggi turba i sonni di riformatori e federalisti.

AUTORE

Émile Nourry (pseudonimo Pierre Sainlyves), nacque ad Autun nel 1870 e morì a Parigi nel 1935. Figlio di librai, era intenzionato a farsi prete ma poi rinunciò e aprì una sua libreria a Digione e quindi a Parigi, specializzandosi negli studi di folklore, nei libri antichi e in quelli di occultismo.

«Saintyves aveva ottenuto dai suoi studi la serena filosofia della saggezza. La sua fisionomia, a volte grave a volte sorridente, traspirava bontà. Calmo, si animava subito nella conversazione e qualunque fosse l’argomento, stupiva sempre per l’immensità del sapere. Quest’uomo è stato un servitore della verità. Amava tutti coloro che, in qualunque modo lo facessero, la ricercavano con sincerità» (S. Charléty).

In Italia, le edizioni Studio Tesi hanno pubblicato il suo saggio La leggenda del Dottor Faust.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su