Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 30 punti Gratitudine!


La Lente Focale

Gli zingari nell'olocausto

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Nel 1936, durante i giochi olimpici di Berlino, Hitler dichiarò che "la città va ripulita".

Arrivarono subito anche per gli zingari, come per gli ebrei e gli omosessuali, i campi di concentramento. Otto Rosenberg era un sinto, unico sopravvissuto della sua famiglia.

Dopo anni di silenzio, raccontò la sua storia e qualcuno la trascrisse.

È l'unica testimonianza fino ad ora raccolta sullo sterminio degli zingari nei campi di concentramento.

AUTORE

Otto Rosenberg, sinto, è uno dei pochi “zingari” sopravvissuti allo sterminio messo in atto nei loro confronti dal nazismo. Portato prima nel lagher di Auschwitz-Birkeanu, dove incontra Josef Mengele, il medico conosciuto per le sue sperimentazioni sugli ebrei come “l’angelo della morte”, poi trasferito nel campo di Buchenwald e infine liberato a Bergen-Belsen.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su