Giorni 00
Ore 00
Min. 00
Sec. 00
-15%
La Massoneria delle Donne

  Clicca per ingrandire

La Massoneria delle Donne

Regolamenti e rituali (1730-1780)

a cura di Linda Leuci, Giuseppe Vatri

Lo scopo di questo lavoro è quello di cominciare a colmare un vuoto nell'editoria italiana intorno alla Libera Muratoria, e precisamente il «quasi-silenzio» che circonda le Logge di Adozione,... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Disponibile per la spedizione entro 5 giorni lavorativi

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 17 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Lo scopo di questo lavoro è quello di cominciare a colmare un vuoto nell'editoria italiana intorno alla Libera Muratoria, e precisamente il «quasi-silenzio» che circonda le Logge di Adozione, con le quali i Muratori francesi del XVIII secolo diedero accesso alle donne nella loro Istituzione, creando uno spazio misto entro riunioni speciali e separate di una Loggia monosessuale maschile.

Il periodo preso in considerazione è quello della comparsa e del consolidamento dell'Adozione francese, vale a dire il cinquantennio 1730-1780. L'Adozione non è stata peraltro un fenomeno esclusivamente transalpino, essendosi diffusa in molti paesi europei, tra i quali l'Italia; tuttavia l'esperienza francese ebbe un tale sviluppo da divenirne il paradigma generale.

Nella sostanza, essa consiste nello stabilire una seconda Loggia - accanto a quella solo maschile - che ammetta tra i propri membri anche delle donne, spesso legate da parentela con i membri maschi della Loggia solo maschile, e che sia diretta dagli stessi ufficiali della prima Loggia, se del caso affiancati da analoghi ufficiali donna. Si tratta, pertanto, di una Loggia mista, e non monosessuale femminile, come potrebbe far credere l'espressione di Muratoria delle Donne.

Autori

Linda Leuci, Già Gran Maestra della Gran Loggia Massonica Femminile d’Italia. Ha organizzato convegni tra cui Iniziazione Femminile e Massoneria nel 2000; ha scritto articoli e saggi (La Massoneria delle donne, 2003) per approfondire e facilitare il riconoscimento e Futilità della Massoneria Femminile in Italia e all’estero.

Giuseppe M. Vatri vive e lavora a Torino. Presso l'Età dell'Acquario ha pubblicato numerosi volumi, tra i quali ricordiamo 11 Rito Scozzese da Nazionale a Universale (1802-1907); La Massoneria delle donne; I rituali della Massoneria rinnovata; I rituali dell'Antica Mae-stranza-,11 sigillo spezzato o La loggia aperta ai profani da un framassone; Ahiman Rezon. Le costituzioni dei Massoni Antichi (Antient).


Torna su
Caricamento in Corso...