Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 76 punti Gratitudine!


La Mente del Corpo: Intenzionalità e Inconscio della Coscienza

L'azione umana tra natura e cultura

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 38,00
    Articolo non soggetto a sconti per volontà dell'editore
    Spese di spedizione gratuite!
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 319
  • Formato: 15,5x23
  • Anno: 2015

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La mente del corpo è un saggio di psicoanalisi che, in controtendenza rispetto alla letteratura clinica corrente e da un'ottica marcatamente teorica, affronta il problema della teoria generale, tema centrale sino alla fine degli anni '70, oggi trascurato e quasi dimenticato.

Esso si ripropone, anzitutto, di fare il punto sullo stato dell'arte della teoria generale della psicoanalisi e di vagliare la solidità del modello freudiano della mente, che risulta difficilmente compatibile con il panorama filosofico, epistemologico e scientifico del nostro tempo. Tale esito critico esige una conseguente valutazione dell'idea, condivisa nel mondo psicoanalitico ma assai fragile dal punto di vista teorico e logico, secondo cui la falsificazione del modello freudiano della mente (metapsicologia) sarebbe irrilevante per la teoria e la pratica clinica.

L'analisi critica dimostra invece la necessità e l'urgenza di rimettere mano al progetto di una riformulazione teorica globale, che i rapaportiani non riuscirono a realizzare negli anni '70, ma che il modificato panorama scientifico e culturale sembra oggi incoraggiare e consentire. In vista di tale obiettivo è necessaria una preliminare esplorazione del territorio concettuale per individuare il punto di vista, le direttrici essenziali e le coordinate generali dell'auspicata costruzione teorica.

L'esplorazione parte dal riesame del concetto di intenzionalità, da una nuova e differente soluzione del problema dell'intenzionalità inconscia e da una rilettura, organismica, "incorporata" e saldamente ancorata all'evoluzione, della tematica dell'Io e dell'inconscio. Sembra, infatti, ragionevole che si debba ormai espungere l'inconscio dalla classe delle cose-che-spiegano (explanans) per situarlo, più correttamente e logicamente, in quella delle cose-da-spiegare (explanandum).

AUTORE

Gian Paolo Scano è nato a Villamar, in Sardegna, nel 1946. Psicologo e psicoterapista, vive e lavora a Roma. Sin dalla fine degli anni '70 ha insegnato in Scuole di specializzazione in psicoterapia psicoanalitica, tenendo corsi storico-critici sulla teoria freudiana e teorico-critici sulla struttura e lo sviluppo della teoria generale. Dal 1992 al 2012 ha diretto a Brescia il Laboratorio Teorico-Clinico per la riformulazione della teoria formale. È autore di numerosi saggi e articoli.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su