Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


La Via al Sufismo

Nella spiritualità e nella pratica

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 10,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 206
  • Formato: 12x19
  • Anno: 2004

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il professore Gabriele Mandel Khan, Vicario generale per l'Italia della Confraternita sufi Jerrahi-Halveti (o Jerrahiyya-Khalwatiyya: uno dei più antichi ordini tradizionali sufi), indica in questo libro - per la prima volta sostanziale e completo su questo difficile argomento - la Via pratica per giungere alla perfezione del sufi.

Secondo Si Hamza Boubakeur (che fu rettore dell'Università islamica di Parigi, rettore della Moschea di Parigi, discendente del primo "califfo ben diretto" Abu Bakr, nonché venerato maestro di Gabriele Mandel): "Il Sufismo in se stesso non e né una Scuola teologico-giuridica, né uno scisma, né una setta, anche se si pone al di sopra di ogni obbedienza. È innanzi tutto un metodo islamico di perfezionamento interiore, d'equilibrio, una fonte di fervore profondamente vissuto e gradualmente ascendente. Lungi dall'essere una innovazione o una via divergente parallela alle pratiche canoniche, è anzitutto una marcia risoluta d'una categoria di anime privilegiate, prese, assetate di Dio mosse dalla scossa della Sua grazia per vivere solo per Lui e grazie a Lui nel quadro della Sua legge meditata, interiorizzata, sperimentata" 

I Sufi (detti anche "dervisci") rappresentano dunque la parte mistica e più illuminata dell'Islam, e sono attivi in tutti i campi delle Arti e delle Scienze nel rispetto d'ogni cultura e d'ogni religione, diffondendo ovunque la buona parola della Bontà e della Pace.

AUTORE

Gabriele Mandel, docente universitario, pittore, scrittore e psicologo, è studioso dai vasti interessi. Vicario generale per l'Italia della Confraternita sufi Jerrahi Halveti e cofondatore dell'Università Internazionale Islamica di Cordoba (Spagna), è stato insignito della laurea honoris causa in scienze islamiche dall'Università Statale di Konya (Turchia). Nel 1941 ha conseguito la borsa di studio Pressitele Piccinini per la lingua giapponese all'Università degli Studi di Milano. È direttore della Facoltà di Psicologia dell'Università Europea di Bruxelles. Ha pubblicato numerose opere con i maggiori editori italiani, molte delle quali tradotte in più lingue; recentemente ha firmato per Mondadori Alfabeto arabo (2000), Alfabeto ebraico (2000) e Maometto (2001) e, nella collana "Dizionari delle religioni" edita da Electa, il volume Isiam (2006). All'attività teorica ha affiancato quella figurativa come incisore, calligrafo e ceramista, esponendo alla Biennale di Venezia e con mostre personali in alcuni fra i maggiori musei del mondo.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 3 agosto 2017

L’immagine dell’essere umano inquieto, che percorre i sentieri alla ricerca dell’Altissimo, mosso da una sete insaziabile di Assoluto e animato dal desiderio di incontro con l’Uno, è evocativa del mistico musulmano. Entrare nella dimensione mistica, significa “prendere sul serio l’aspirazione fondamentale dell’umano verso l’Assoluto, verificarla nel proprio esistere quotidiano, scommettere su di essa la propria vita”. “Mistico” perciò non è qualcosa di irreale o immaginario, ma ciò che è nascosto nel profondo dell’essere umano”. Il sufi perciò è un pellegrino che ha fatto della ricerca di Dio lo scopo ultimo della sua vita.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su