Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 42 punti Gratitudine!


La Vita Emotiva del Cervello

Come imparare a conoscerla e a cambiarla attraverso la consapevolezza

 

Clicca per ingrandire

Con l'acquisto di questo articolo riceverai in omaggio il prodotto "Lillà - Crema Corpo Avvolgente 100 ml"
Valido per ordini superiori a 29,00

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Cosa succede nel nostro cervello quando siamo tristi o euforici, arrabbiati o ottimisti, oppure quando abbiamo a che fare con gli altri? Quali sono le strutture cerebrali alla base della vita emotiva?

Fino a non molti anni fa la ricerca psicologica e neuroscientifica non era affatto interessata al "cuore", ma solo alla "testa", ossia alle funzioni cognitive. Negli anni Settanta alcuni studiosi intrapresero una serie di ricerche pionieristiche che avrebbero portato alla nascita delle cosiddette "neuroscienze affettive".

Oggi Richard Davidson è riuscito a dimostrare l'intuizione che lo aveva folgorato all'inizio degli anni Settanta ad Harvard: ragione e sentimento non sono polarità inconciliabili, e a ciascuna corrispondono zone e funzioni cerebrali specifiche. Su queste basi Davidson ha elaborato la teoria degli stili emozionali, sei dimensioni emotive che descrivono la personalità di ognuno.

Poiché le emozioni si fondano su precise basi neurali, è possibile intervenire sui nostri comportamenti, disfunzionali o meno. Le neuroscienze hanno persino individuato nella meditazione uno strumento molto potente per modificare le strutture cerebrali, sfruttandone la neuroplasticità. A garanzia del valore di queste ricerche, l'equipe di "collaboratori" di Davidson annovera niente meno che il Dalai Lama.

Il cervello non è una scatola impenetrabile e immutabile come si è pensato per secoli: migliorandone il funzionamento, possiamo vivere meglio con noi stessi e con gli altri.

AUTORI

Richard J. Davidson (1951), psicologo e psichiatra, insegna all'università del Wisconsin, ha studiato insieme al Dalai Lama gli effetti psicologici della meditazione. Nel 2006 la rivista «Time» l'ha inserito nella lista delle 100 persone più influenti al mondo.

Sharon Begley - Newyorkese, è senior columnistsulle pagine di "newsweek" e del "wall Street Journal". I suoi articoli di argomento scientifico,neurologia, fisica, genetica e astronomia le hanno portato nunerosi riconoscimenti.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 8 dicembre 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

E' molto interessante, lo consiglio vivamente, per chi ama la meditazione sarà interessante scoprire come questa migliora moltissimo la qualità del nostro pensare e del nostro agire e in questo libro si riceve una conferma scientifica di quanto appena espresso.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 3 dicembre 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

ho trovato questo libro interessante ed affascinante anche dal punto di vista emozionale. scopri un mondo davvero sconosciuto che avrebbe bisogno di essere approfondito.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 11 maggio 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

bellissimo libro che unisce scienza e spirito, spiegando come la meditazione può ri-attivare , incrementare determinate aree del cervello preposte alla gioia, alla determinazione .... o disattivare quelle della paura, fobie ecc. il tutto sperimentato con la collaborazione di monaci tibetani , studenti e gruppi di ricercatori dalla "visone aperta".

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA