Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

La Vita Quando Era Nostra

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Madrid, anni Cinquanta. "Mi manca la vita quando era nostra...". Lola lo ripete spesso al marito Matías, ripensando ai giorni pieni di libri, progetti e idee, prima che la guerra civile cambiasse la faccia e le strade della città, e distruggesse in un colpo solo le loro vite, la loro casa editrice, e i loro sogni.

Ora Lola e Matías hanno una piccola libreria, incastonata in un vicolo seminascosto della città. Una libreria di libri già letti: libri usati, passati di mano in mano e di vita in vita, che Matías raccoglie e rivende andando in giro per le case madrilene.

Ed è proprio mentre, carico di una pila di volumi, si inerpica come ogni giorno su per il vicoletto, che una donna lo vede. Si chiede chi sia quest'uomo che gira la città con le braccia piene di libri, e comincia a seguirlo.

Da quel giorno la vita di Alice, inglese arrivata a Madrid prima della guerra, cambia per sempre.

Grazie alla piccola libreria di Matías, e grazie a un libro: quello sistemato su un leggio in vetrina, che Lola e Alice leggeranno insieme, pagina dopo pagina. Piano piano, un'amicizia eccezionale, intensa e tessuta capitolo dopo capitolo, prende forma.

Un'amicizia tra due donne che portano entrambe il peso del passato, due segreti e due amori nascosti nelle pieghe degli anni di guerra, e che entrambe troveranno, infine, il coraggio di rivelare.

Solo così la vita com'era prima, prima della guerra, prima della dittatura, forse potrà tornare.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 1 maggio 2014

Il soggetto in sé sarebbe molto poetico e toccante, ma lo stile è monotono, spesso pedante per la minuziosità dei troppi dettagli soprattutto nella parte in cui le protagoniste leggono una storia (e quindi per la maggior parte della narrazione). Insomma questa pesantezza influisce sulla lettura rendendola, purtroppo, poco godibile, almeno a mio gusto. Ci fosse almeno più profondità interiore, avrei sopportato questa lentezza, ma in realtà ci sono solo infinite descrizioni di eventi nemmeno tanto appassionanti. Mi spiace, ma né la Izaguirre, né la Sanchez-Garnica possono competere minimamente con la Duenas o la Serrano.

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su