Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 28 punti Gratitudine!


Le Eterne Leggi dell'Anima

Tra Oriente e Occidente per una Pace Interiore e Universale: l'Etica Olistica

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

L'Olismo Originario è la madre di tutte le culture-religioni d'Oriente e d'Occidente (sumere, egizie, ebree, islamiche, indiane, cinesi, tibetane...): tutte discenderebbero da quella degli arii (o ariani), i superstiti di Atlantide.
Potrebbe essere il primo sapere che l'umanità abbia conosciuto. È codificato in simboli, ritrovati effettivamente in tutte quelle civiltà assieme a più di 6000 leggende che narrano di uno stesso popolo antidiluviano di civilizzatori.
Tale cultura primigenia "generò" le misteriose costruzioni megalitiche, dalle piramidi egizie a quelle maya e cinesi, dai templi di Angkor e Stonhenge ai moais dell'Isola di Pasqua.
Con la riscoperta dell'Olismo Originario nuove risposte sembrano emergere sul loro vero significato: un triplo utilizzo e messaggio vitale che con esse quei popoli volevano comunicare ai posteri (noi compresi).
L'Olismo Originario fu una scienza-religione non dogmatica. Parti di quell'antico sapere (come l'agopuntura) dagli anni '50 sono state in parte riabilitate dalle scienze moderne le quali, a loro volta, stanno assumendo connotati sempre più "olistici" (teoria della complessità, frattali, medicina olistica, panetica...).
Oggi, in un mondo globalizzato senza più confini né distanze, occorre una svolta epocale del pensiero, una nuova operazione di sintesi tra etica, fede e scienza senza la quale (lo stiamo vedendo) non potrà più esistere alcuna civiltà. E non può trattarsi di una sintesi contrattuale di comodo ma della ricerca di una etica globale che si basi sulla razionalità, sulla scienza e su una fondata sacralità della persona. Occorrono cioè nuove certezze sulla natura spirituale dell'uomo: la storia ha dimostrato che ogni altra via è stata inefficace.
L'Olismo Originario sembra offrirci la strada su cui cercare. Infatti, se l'etica occidentale, antropocentrica e personalistica, nasceva da radici ebraiche, bibliche e poi evangeliche, ed apparentemente si differenziava dalla visione panteistica orientale, in realtà la loro matrice più antica e più vera sarebbe una sola, quella olistica originaria, su cui potremmo oggi fondare una nuova cultura di pace interiore e universale.
Alla luce di questo sapere ritrovato, vengono riviste alcune verità della Bibbia e le teorie che generarono l'antisemitismo e il nazismo: partendo dal pensiero contemporaneo si compie un viaggio a ritroso lungo un unico "percorso" che legherebbe la storia dell'umanità.
La stessa figura di Gesù Cristo viene rivisitata e attraverso una nuova analisi dei testi ufficiali, non apocrifi o gnostici, da cui emerge quello che fu, probabilmente, il significato originale della Nuova ed Eterna Alleanza proposta dal Cristo: una "profezia" che, inconsapevolmente, il nostro mondo starebbe vivendo proprio da circa 2000 anni.

AUTORE

Teodoro Brescia, studioso di olismo e simbologia universale, è dottore di ricerca in filosofia e docente del Master in "Consulenza Bioetica e filosofica" presso l'Università degli Studi di Bari, dottore in fisioterapia, specializzato in MTC e istruttore di arti marziali. Fondatore del Progetto La Scienza olistica (2000), Premio della Cultura (2001), Socio onorario UNSA (2003) e Premio Cucurachi-Achille (2010), è autore di numerosi articoli e volum.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su