Giorni 00
Ore 00
Min. 00
Sec. 00

Leggende del Popolo Armeno

-15%
Leggende del Popolo Armeno

  Clicca per ingrandire

Si dice che i piccoli popoli sono il sale della terra. Ci auguriamo che un po’ di questo sale renda più sapidi alcuni momenti della nostra vita. Il fatto che questo volume riappare nel 2015,... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 14 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Si dice che i piccoli popoli sono il sale della terra. Ci auguriamo che un po’ di questo sale renda più sapidi alcuni momenti della nostra vita. Il fatto che questo volume riappare nel 2015, l’anno del Centenario del grande Genocidio degli Armeni (1915), dà a questo libro una valenza di positiva sopravvivenza e di robusta esistenza di un popolo che con molta serenità e orgoglio è riuscito ad affrontare i periodi pesanti della propria storia. Un sottile e convinto esempio per il superamento delle difficoltà concrete dei nostri giorni.

Un gruppo a sé di racconti qui presentati è costituito da quelli provenienti dalla regione del Musa Ler (Musa Dagli), che tradotto significa monte di Mosè. Esso si affaccia sul Mediterraneo orientale, nell’antica Antiochia, di fronte a Cipro.

I racconti della regione sono giunti sino a noi dalla viva voce degli armeni sopravvissuti al drammatico Genocidio del 1915, che fortunatamente ci hanno così tramandato una tradizione ancora vitale. Esse ci conducono in un mondo ricco di arzigogoli, folletti, personaggi che assumono di volta in volta le sembianze più impensate.

Il racconto percorre anche una via letteraria più raffinata, e di questo secondo tipo sono qui presentate molte storie.

Gli autori sono tra i maggiori del genere: Mekhitar Kosc e Vartan Aikektzi. Essi dedicano uno spazio di primo piano agli animali.

 

Autori

Baykar Sivazliyan, dal 1981 insegna la lingua armena presso l’Università degli Studi di Milano. Dal 2009 è Presidente del Consiglio dell’Unione degli Armeni d’Italia.

Scilla Abbiati (1955-2004), laureata in Lingua e Letteratura Russa e successivamente in Lingue e Letteratura Orientali. Ha insegnato e nell’ambito dei propri studi si è occupata tra l’altro dell’opera di Nazim Hikmet e della stesura del Vocabolario Armeno-Italiano. E stata autrice di numerose opere fra cui Fiabe di Praga Magica.


Torna su
Caricamento in Corso...