-15%
Lettera ad un Fratello Massone

  Clicca per ingrandire

Lettera ad un Fratello Massone

Un’esposizione di principi e buone pratiche per rendere viva e utile l’organizzazione iniziatica nell’Italia dei prossimi decenni

Piero Alacchi

  • Prezzo € 8,50 invece di 10,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 80
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2014
  • Sconto

Un’appassionata dichiarazione d’amore per la massoneria insieme ad un’analisi delle dinamiche interne, un’esposizione di principi e buone pratiche per rendere viva ed utile... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 9 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione ebook

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Un’appassionata dichiarazione d’amore per la massoneria insieme ad un’analisi delle dinamiche interne, un’esposizione di principi e buone pratiche per rendere viva ed utile l’organizzazione iniziatica nell’Italia dei prossimi decenni.

Il testo è diviso in 5 parti.

  1. Lettera a un fratello massone: è una preghiera laica nella quale sono indicate le cause che fanno sorgere l’epidemia che periodicamente decima le logge. L’autore attribuisce fiducia incondizionata ai nuovi fratelli, i quali vengono messi in guardia dal vizio della conservazione delle cariche e del conformismo nel loro percorso di vita a cominciare da quello iniziatico.
  2. Manifesto della loggia ideale: è un ragionato piano di lavoro formato da principi e buone pratiche per far funzionare una loggia in modo illuminato e immune dall’epidemia che porta alla dispersione e al conformismo.
  3. Dell’ignoranza: è una riflessione sulla fenomenologia dell’agire della persona che vuole possedere cariche in ogni ambiente.
  4. Dell’intemperanza e impertinenza: è un’appassionata accusa nei confronti di quei padri che non comprendono o non accettano il naturale esaurimento della loro funzione. Come un discepolo può provare a conquistare l’eredità spirituale del maestro, se questo non muore, ovvero non cede mai il suo posto?
  5. L’egoismo e il diritto alla progressività della conoscenza iniziatica: è una riflessione sui diritti dei singoli massoni, sui doveri dell’istituzione iniziatica, sull’accettazione di deleghe e incarichi ispettivi.

 


Torna su
Caricamento in Corso...