SCONTO 15% su tutti i libri, cd audio, carte e tanti altri prodotti
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 9 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei Preferiti.

Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Lettera ad un Fratello Massone

Un’esposizione di principi e buone pratiche per rendere viva e utile l’organizzazione iniziatica nell’Italia dei prossimi decenni

 
-15%
Lettera ad un Fratello Massone

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 8,50 invece di 10,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 80
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2014

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un’appassionata dichiarazione d’amore per la massoneria insieme ad un’analisi delle dinamiche interne, un’esposizione di principi e buone pratiche per rendere viva ed utile l’organizzazione iniziatica nell’Italia dei prossimi decenni.

Il testo è diviso in 5 parti.

  1. Lettera a un fratello massone: è una preghiera laica nella quale sono indicate le cause che fanno sorgere l’epidemia che periodicamente decima le logge. L’autore attribuisce fiducia incondizionata ai nuovi fratelli, i quali vengono messi in guardia dal vizio della conservazione delle cariche e del conformismo nel loro percorso di vita a cominciare da quello iniziatico.
  2. Manifesto della loggia ideale: è un ragionato piano di lavoro formato da principi e buone pratiche per far funzionare una loggia in modo illuminato e immune dall’epidemia che porta alla dispersione e al conformismo.
  3. Dell’ignoranza: è una riflessione sulla fenomenologia dell’agire della persona che vuole possedere cariche in ogni ambiente.
  4. Dell’intemperanza e impertinenza: è un’appassionata accusa nei confronti di quei padri che non comprendono o non accettano il naturale esaurimento della loro funzione. Come un discepolo può provare a conquistare l’eredità spirituale del maestro, se questo non muore, ovvero non cede mai il suo posto?
  5. L’egoismo e il diritto alla progressività della conoscenza iniziatica: è una riflessione sui diritti dei singoli massoni, sui doveri dell’istituzione iniziatica, sull’accettazione di deleghe e incarichi ispettivi.

 

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su
Serve Aiuto?