Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Liberarsi delle Illusioni

Nuove conversazioni con U. G. Krishnamurti

 
-50%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 6,00 invece di 12,00 sconto 50%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 307
  • Formato: 13,5x20,5

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il pensiero e le riflessioni di U. G. ci mettono di fronte a una visione del mondo così anticonformista da lasciare di stucco; Liberarsi delle Illusioni ci permette di incontrare un uomo che ha rotto tutti gli schemi e modi di pensare abituali. Ricchissimo di famiglia, pur avendo incontrato e studiato dal famoso maestro Krishnamurti, se ne allontana alla prima occasione perché si ritiene limitato da quella scuola di pensiero.

Inizia così un percorso che lo porta a concludere che non c'è nessun sé da realizzare e non c'è nulla da cambiare o trasformare.

Tutti i tentativi messi in atto per liberarci dalla morsa del pensiero non fanno che perpetuare il sé, intrappolandoci sempre di più; tutti gli sforzi che compiamo per migliorarci mediante la rinuncia, il pensiero positivo o negativo, la conoscenza, la meditazione, la ricerca spirituale o religiosa, le riforme sociali, politiche non fanno che rafforzare il sé: l'unica libertà possibile è quella di liberarsi dell'idea stessa di libertà.

Tecniche o metodi non possono portare alla trasformazione degli individui, dato che comunque il pensiero ha un enorme controllo su di noi. L'illuminazione non esiste e chi dice di averla ottenuta è solo un ciarlatano. Le antiche tecniche di meditazione, lo yoga, il tantra, tutte le religioni hanno fallito il loro scopo altrimenti oggi non ci troveremmo nella sgradevole situazione in cui siamo, infatti se tutto ciò che affermano fosse vero, oggi vivremmo in un mondo migliore e felice.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 6 novembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Per me il pensiero di U.G. Krishnamurti è sempre motivo di grandi riflessioni. Ecco... questo è un bel libro utile a riflessioni profonde e non comuni.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 1 aprile 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ero molto curioso di leggere questo libro su U.G. KRISHNAMURTI articolato in una serie di interviste che mettono in rilievo il carattere e le teorie profondamente spiazzanti di quest’uomo. Il problema dell’essere umano è tutto nella dote a lui più cara: il pensiero. Il pensiero , le parole, la cultura, le idee……creano una condizione di sostanziale ignoranza esistenziale. Per U.G. l’unica forma di intelligenza esistente è quella involontaria che consente ai nostri organismi di vivere e che non è minimamente intaccabile dalla presunta conoscenza umana. Pertanto, credo religiosi e politici, tecniche di meditazione, pratiche esoteriche vengono anch’esse inquadrate come forme di pensiero, che possono, al massimo, produrre dei momenti di sollievo nell’essere umano, ma mai risolverne definitivamente i problemi. ……..E forse questo U.G. ha davvero ragione. Sergio

Commenta questa recensione

Scritto da: - 23 novembre 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Al tempo ho acquistato due copie di questo libro e l'amica a cui è andata copia dopo la lettura di questo testo ha preso letteralmente un anno sabbatico da qualsiasi lettura per quanto acquisito di ghiaccio bollente su questa stesura.Insieme ne abbiamo letto qualche stralcio quasi ridendo di UG cosi' tante volte ripetuto ma era un ridere di nervosismo per cio' che leggere ci faceva parlare tra meraviglia ed acerrimo visionare una realta' cosi' contorta ma veritiera.Liberarsi dalle illusioni per la soitudine in cui rimani a dare di te un' impronta di nullita' totale anche vivendo in un mondo cosi' sbriciolato in pezzi vuoti che non ci segnano che, nella bugia esistenziale d'essere, quando in verita' egli dice quanto non si conosce di presa visione d'un ,non essere mai. Intrisi nella paura d'esistere con la verita' accanto che permette di aspettare solo che arrivi la fine d'un vivere senza illusioni perche' non c'è altro che illudersi poiche' cosi' vogliono le strutture del mondo cosi' creato dagli uomini. Non esiste amore,speranza,carita',cultura,mestiere,professione,ideale....parole sono solo parole. Esiste solo il raggiungimento di parametri di pace interiore che si manifesta attraverso il togliere bende dagli occhi per essere pienamente consapevoli di essere nulla.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 13 agosto 2008 Acquistato sul Giardino dei Libri

Anche se il testo è un pò ripetitivo e il "pensiero" del maestro a tratti stravagante, il suo "messaggio" principale è fulminante e spiazzante: i movimenti della mente per cercare l'illuminazione impediscono a quanto è già presente di manifestarsi: il pensiero di essere consapevoli, il pensiero di sbarazzarsi del pensiero stesso: il pensiero di monitorare e controllare il pensiero stesso: per il maestro non esiste alcun osservatore e alcuna mente da osservare e sbarazzarsi perchè tutto facente parte di uno stesso fenomeno: come un cane che vuole tentare di afferrare la sua coda: quando il "come fare" svanirà ecco il manifestarsi dello stato naturale o pura consapevolezza.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su