Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 32 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Il Libro Nero del Latte

I 10 falsi miti che ci fanno bere

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 16,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 167
  • Formato: 13x21
  • Anno: 2016

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un’inchiesta completa e ampiamente documentata sull’industria dei latticini, una lettura obbligata per chi vuole fare scelte informate, etiche e sane.

È proprio vero che il latte è l’alimento più sano e naturale che c’è, come vuole farci credere la lobby dell’industria casearia?

Se lo è chiesto una giornalista, con alle spalle una formazione scientifica in scienza della nutrizione, e ha scoperto che le cose non stanno così. Anzi. Ha scritto questo saggio-denuncia che muovendo da un excursus storico che ricostruisce le ragioni dell’irresistibile ascesa di latte e latticini in Occidente, ne esamina i lati oscuri dal punto di vista alimentare e della salute pubblica.

Chi consuma abitualmente latte e latticini corre più rischi di soffrire di:

  • sovrappeso e obesità
  • allergie e disturbi digestivi
  • diabete
  • cancro al seno e alla prostata
  • malattie autoimmuni del sistema nervoso, dell’intestino tenue, del colon e delle articolazioni
  • osteoporosi (non c’è infatti alcuna evidenza scientifica che il latte sia la migliore fonte di calcio), in quanto non si consumano buone fonti di calcio, pensando che basti consumare latte e derivati.

"Questo è un libro bellissimo: sa coniugare aspetti etici, scientifici, antropologici, culturali, legali ed economici con il rigore dell'indagine giornalistica. L'autrice scrive in modo avvincente, la narrazione scorre con un linguaggio limpido ed efficace che ci conduce lungo un testo ricco di riferimenti bibliografici ed esempi, analisi di come la scelta di ridurre o eliminare il consumo di latticini possa far bene all'ambiente, al benessere degli animali e alla salute delle persone."
Luisa Mondo, dall'Introduzione all'edizione italiana

"C'è probabilmente più sofferenza in un bicchiere di latte o in un gelato di quanta ce ne sia in una bistecca."
Gary L. Francione, filosofo e scrittore

"Il latte vaccino è diventato oggetto di controversia fra medici e nutrizionisti. C'è stato un tempo in cui berlo era auspicabile, ma alcune ricerche ci hanno costretti a rivedere questa raccomandazione. I prodotti lattiero-caseari favoriscono l'insorgenza di un numero sorprendente di problemi di salute."
Benjamin Spock, MD, pediatra e scrittore

"Il libro nero del latte è un'inchiesta completa e chiara che stimola il lettore a mettere in dubbio le proprie abitudini, fornendo le chiavi per liberarsi dalle catene della dipendenza da latticini. Una lettura obbligata per chiunque voglia essere informato."
Melanie Joy, docente di psicologia sociale

"Se siete cresciuti col falso mito del latte che fa bene, questo libro vi farà finalmente cadere la benda dagli occhi."
Paul Shapiro, Humane Society (Usa)

INDICE

Prefazione all’edizione francese di Normand Baillargi

Elise Desaulniers e il confronto democratico

Prefazione all’edizione inglese di Mia MacDonald, Brighter Green

Il secchio del latte: cosa nasconde?

Prefazione all’edizione italiana di Luisa Mondo

Un libro per «vincere»

Introduzione dell’autrice

Naturale, necessario e normale

IL LATTE È NATURALE

  • I Flintstones non bevevano latte
  • Lattasi, l’enzima per la digestione del latte
  • Non siamo stati creati tutti uguali
  • Il latte vaccino non è latte umano
  • Gusti, preferenze e percezioni

UN BICCHIERE DI LATTE PER OSSA SANE

  • Il latte non ha proprietà miracolose
  • Il calcio nel piatto
  • Vitamina D, la chiave del successo
  • Le ossa hanno bisogno di calcio
  • Con cosa possiamo sostituire il latte?
  • Dobbiamo avere paura della soia?

UN BICCHIERE DI LATTE VA BENE, MA DUE VANNO MEGLIO

  • Non c’è bisogno di preoccuparsi
  • Il latte contiene ormoni
  • Il latte contiene allergeni
  • Il latte contiene lattosio
  • Il latte contiene grassi saturi e colesterolo
  • Il latte contiene casomorfine
  • Il latte contiene pesticidi
  • Fa’ che il cibo sia la tua medicina

POSSIAMO AVERE FIDUCIA NEGLI ESPERTI

  • Modifiche alla Food Guide
  • I ricercatori sono indipendenti?
  • La ricerca finanziata favorevole agli interessi dello sponsor
  • Le linee guida di Dairy Farmers of Canada
  • Una zona d’ombra

GLI STUDENTI HANNO BISOGNO DEL LATTE

  • La Via lattea: dai cartoni di latte ai distributori automatici
  • Latte, zucchero e zucchero
  • Educazione alimentare
  • Avete visto bene la pubblicità?

SE LE VACCHE FOSSERO INFELICI, NON PRODURREBBERO LATTE 

  • La vita di una vacca
  • Un non lieto fine
  • Siamo «camisti»?
  • Evitare quel senso di colpa 

L’ABUSO SUGLI ANIMALI È ILLEGALE

  • Un’eccezione che non conferma la regola
  • Vivere velocemente... morire prematuramente
  • Possiamo fare di meglio
  • Un codice di buone intenzioni
  • Ampliare la definizione di welfare

IL FORMAGGIO È «VERDE»

  • Biologico significa ecologico (ma non necessariamente migliore per gli animali)
  • La produzione di latte è dannosa per l’ambiente?
  • La colpa è del formaggio
  • Un ecologista deve essere locavoro o vegetariano?

È UN’INDUSTRIA COME TUTTE LE ALTRE

  • Promuovere la stabilità
  • Spremiamoli bene

NON POTREI MAI VIVERE SENZA FORMAGGIO

  • La forza dell’abitudine
  • Una questione di olfatto
  • Morfina nel formaggio?
  • Dall’ascetismo al veganismo
  • Formaggio, grazie!
  • Cambiare abitudini

CONCLUSIONE

APPENDICI

  • Come sostituire il latte e i latticini
  • Il Codice intemazionale sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno di Luisa Mondo

Note

L’autrice

Ringraziamenti

AUTORE

Élise Desaulniers è una giornalista canadese, da oltre 10 anni impegnata sul fronte della corretta informazione alimentare. Ha creato un blog, penseravantdouvrirlabuche. com molto seguito che l’ha resa un’opinion leader su questi argomenti, anche dopo la pubblicazione del suo saggio sulla consapevolezza alimentare, Je mange avec ma tête. Il rigore delle sue inchieste le ha valso in Canada nel 2015 il Grand Prix de Journalisme indépendent per la stampa.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su