Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Il Linguaggio del Corpo

Lo sguardo, i gesti, le posture ti svelano chi hai di fronte

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

I gesti non mentono e ci permettono di capire le reali emozioni e intenzioni di chi abbiamo intorno. Conoscere il loro significato ti consente di ottenere il meglio nelle situazioni della vita: sul lavoro, a scuola, nei rapporti con gli altri, nel corteggiamento...

Gli piaccio o non gli piaccio? Sta dicendo una bugia? Come devo comportarmi per fare buona impressione al colloquio di lavoro? Tutte domande alle quali possiamo rispondere se sappiamo "leggere" i gesti spontanei di coloro che abbiamo davanti, che ci rivelano i loro reali pensieri e sentimenti.

Il corpo non può mentire, a differenza delle parole. Dopo solo pochi minuti, ci siamo già formati un'opinione sulla persona che vediamo per la prima volta. La nostra impressione dipende solamente in minima parte dalle sue parole e molto da come si atteggia e dai gesti che compie.

Quando interagiamo con qualcuno, entra in allarme la parte animale e primitiva del nostro cervello, quella che si preoccupa della nostra sopravvivenza. Vengono attivati i sensi per capire se quella persona è "amica" o "nemica", se ha un atteggiamento di dominanza o sottomissione e se è un possibile partner sessuale. Cerchiamo nei suoi gesti i segnali utili per raccogliere informazioni su questi aspetti e, dopo una prima fase di studio, reagiamo con le contromisure adeguate.

Se il nostro interlocutore ci sembra potenzialmente ostile, allora adottiamo atteggiamenti difensivi o di contrapposizione; se è un "capo", di conseguenza compiamo gesti di sottomissione; se è un gregario mostriamo la nostra autorità. Infine, se la persona è attraente dal punto di vista sessuale, mettiamo in atto dimostrazioni di attenzione e di possibile corteggiamento. Tutto questo in maniera automatica, senza che ce ne rendiamo conto.

La stessa cosa succede in tutte le occasioni sociali della vita, quando ci troviamo in presenza di altri. I corpi si mandano continuamente messaggi reciproci, ma quasi sempre non ne abbiamo coscienza. Con l'evolversi della nostra parte più razionale e l'accettazione delle convenzioni sociali, abbiamo perso contatto con la nostra radice istintiva, che comanda l'attività gestuale. Si è creata una frattura fra il linguaggio istintivo delle nostre emozioni e la nostra sfera mentale.

Oggi non sappiamo capire razionalmente il significato di tutti i gesti altrui e non siamo consapevoli neppure dei nostri. Spesso ci capita di sbagliare atteggiamento, specialmente in amore, perché non abbiamo saputo cogliere il significato del messaggio coporeo che ci era stato inviato, oppure lo abbiamo frainteso.

In questo libro vogliamo fornire una "guida" al significato dei gesti, un "dizionario" del linguaggio non verbale, che sia utile per orientarsi nelle varie situazioni della vita quotidiana. Leggere il linguaggio del corpo è un'operazione non semplice, ma affascinante. È uno strumento importante per capire meglio gli altri e noi stessi, arrivando a percepire la voce dei nostri bisogni, delle nostre paure e della nostra "anima" profonda.

Il corpo non mente, impariamo ad ascoltarlo e a capirlo. 

AUTORE

L'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica è stato fondato nel 1979 da Raffaele Morelli insieme a un gruppo di medici, psicologi e ricercatori, e ha lo scopo di studiare l'uomo come espressione dell'unità psicofisica, riconducendo a questa concezione l'interpretazione della malattia, della sua diagnosi e della sua cura.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 14 maggio 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ho acquistato questo libro per capire meglio gli atteggiamenti degli altri. Attraverso il linguaggio non verbale le persone esprimono pensieri e atteggiamenti genuini perché non controllati dal cervello. La comunicazione riguarda tutti gli aspetti della nostra vita professionale e personale. E' stato molto utile perciò lo consiglio. Eleonora

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su