Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


Lo Gnostico Paolo

Esegesi Gnostica delle Epistole Paoline

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 10,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 239
  • Formato: 15,5x23,5
  • Anno: 2012

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Paolo scrisse veramente le sue Lettere per osteggiare i suoi "oppositori gnostici"? In questa opera di autorevole riferimento, Elaine Pagels ci rivela come l’evidenza sorta dalle fonti gnostiche sfidi l’opinione largamente condivisa che Paolo scrisse le sue Lettere per ripudiare le pretese degli gnostici di possedere una conoscenza segreta.

Traendo l’evidenza rilevata in varie fonti gnostiche, inclusi i documenti di Nag Hammadi, Elaine Pagels dimostra come gli scrittori gnostici non solo giunsero a una comprensione totalmente diversa degli scritti paolini, ma che si spinsero fino a rivendicare le Lettere di Paolo come fonte primaria della loro antropologia, cristologia e teologia sacramentale.

Oltre a offrire una diversa visione delle controversie generate da Paolo nel secondo secolo, quest’analisi dell’esegesi gnostica suggerisce nuove chiavi per lo studio delle Lettere paoline, sfidando l’interpretazione ortodossa tradizionale di autori come Ireneo e stimolando gli studiosi accademici a una revisione profonda dei significati implicati nei nuovi presupposti ermeneutici e teologici.

"All'inizio il Cristianesimo non era una realtá uniforme e compatta. Vi erano differenti gruppi e scuole scomparse per mano di chi detenne il potere. Alcune di esse affermavano che S. Paolo era il loro fondatore. Questo libro permette di conoscere il loro insegnamento e cambierà profondamente la visione di quello che finora ci è stato insegnato sul Cristianesimo e su Gesú."
Giovanni M. Quinti

APPROFONDIMENTI

"All'inizio il Cristianesimo non era una realtá uniforme e compatta.
Vi erano differenti gruppi e scuole scomparse per mano di chi detenne il potere. Alcune di esse affermavano che S. Paolo era il loro fondatore.
Questo libro permette di conoscere il loro insegnamento e cambierà profondamente la visione di quello che finora ci è stato insegnato sul Cristianesimo e su Gesú."

Giovanni Maria Quinti

AUTORE

Elaine Pagels - Docente alla Princeton University e uno dei massimi storici viventi del cri­stianesimo delle origini, è autrice di numerosi studi che le sono valsi prestigiosi riconosci­menti (tra cui il National Book Award e il Na­tional Book Critics Circle Award) e sono stati tradotti in molte lingue.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 15 maggio 2015

E' un Paolo incredibilmente diverso, quello che emerge dal presente affresco saggistico della Pagels. Al di là di questo, però, si nota, già da una attenta lettura delle lettere paoline, un'essenza diversa dal narratore degli Atti degli Apostoli o da chi scrisse il Vangelo di Marco. Gli ultimi due testi risentono di una visione ebraica, molto chiusa, tipica del II°-III° secolo d.C., mentre gli scritti di Saulo di Tarso sono di più ampio respiro. Un respiro che per la Pagels altro non è che l'afflato eterno della Gnosi. Buona meditazione a tutti voi!!!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 30 gennaio 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Nell’ultimo film dei fratelli Wachowsky (Atlas Cloud), uno dei personaggi varcando la soglia di un tempio -che aveva sempre considerato irrazionalmente la casa del demonio- vede una statua della stessa divinità che lui e la sua gente venerano. Sorpreso chiede alla sua accompagnatrice di come sia possibile. La saggia donna risponde che le persone che vivevano il quel tempio –ora tutte morte- “veneravano” la divinità in modo completamente diverso dal suo. Questo libro della Pagels, focalizzandosi sulle lettere di Paolo, ci svela un altro Cristianesimo, quello gnostico, mettendo in evidenza interpretazioni delle scritture, non solo lontanissime da quelle ortodosse, ma sorprendentemente logiche e coerenti con il pensiero gnostico stesso. Le “oscure” lettere di Paolo, sotto quest’altra ottica, acquistano un significato vivificante, arrivando passo passo a svelare significati nascosti e a mettere in luce lo scopo spirituale di ogni singolo essere umano. Nei vari passaggi delle lettere, l’autrice estrapola e analizza le metafore e i significati simbolici dal punto di vista gnostico, e mette in evidenza di come Paolo parlasse due linguaggi diversi nei suoi scritti: quello letterale per gli psichici e quello simbolico per gli iniziati. Un libro “non per tutti”, ma sicuramente uno degli studi più importanti (prima volta in Italia) stampato negli ultimi anni. Sperando che in futuro possano essere stampati (o ristampati) gli altri studi della Pagels, mi limito ora a ringraziare di cuore l’editore per questa bella iniziativa.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su