Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 43 punti Gratitudine!


La Magia Arcaica degli Anelli

La scienza dei lapidari dal mondo classico di rinascimento

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 21,25 invece di 25,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 131
  • Formato: 15x21
  • Foto a colori
  • Anno: 2015

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il potere regale, magico e religioso di qualsiasi tradizione è potentemente legato all’uso delle pietre e dei gioielli.

Claudio Lanzi riscopre, nei lapidari medievali e in quelli del mondo classico, l’antica scienza dei colori e di terapie inusitate, spesso ai confini tra la spagina e lo shamanesimo.

Attraverso la mitostoria delle pietre e degli anelli di “potere” si rivelano i significati simbolici e l’uso “operativo” di questi oggetti affascinanti che hanno accompagnato per millenni ogni liturgia e ogni rito arcaico. Una particolare attenzione, come in altri testi dello stesso autore, è dedicata ai significati geometrici e alla lavorazione “filosofica” delle pietre e dei metalli.

Il libro si avvale di una importante prefazione di Nuccio D'Anna.

AUTORE

L’ing. Claudio Lanzi è nato nel 1943 a Roma. Ha pubblicato decine di articoli scientifici sulle maggiori riviste italiane del settore, condotto svariate ricerche con il contributo del CNR e ha redatto alcune voci per l’Enciclopedia Treccani. Per gli editori Fabbri-Sonzogno, Patron, Nis ha pubblicato diversi libri destinati alle scuole superiori, alle industrie, all’università. Al programma scientifico e didattico nel campo dell’energia elettrica, ha affiancato un’attività di ricerca sulle scienze antiche, sia orientali che occidentali, con particolare riguardo al mondo dei ritmi, della musica, della scienza sacra e delle liturgie tradizionali. Ha studiato per decenni con alcuni maestri orientali e contemporaneamente con alcuni epigoni del pitagorismo occidentale tra cui il suo principale amico e maestro Adriano Graziotti. Ha trascorso diversi periodi in Francia, a Parigi, Tours, Chartres, Amièns ecc. per lo studio delle geometrie di ascendenza cistercense e templare, per lo studio dei lavori del “compagnonnage”, delle iconologie e del bestiario cristiano d’ordine ermetico ed alchemico, per gli sviluppi cromatici dei rosoni e delle vetrate gotiche. Ha fondato la struttura di ricerca “Simmetria”, volta al recupero ed allo studio della musica, della geometria e della scienza, sacralmente intese. 

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su