Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Saggio critico sulle Malattie Croniche di Samuel Hahnemann

Un ponte tra Medicina Ufficiale e Medicina Omeopatica

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 10,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 90
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2006

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Nel suo desiderio di cercare un punto di incontro tra l'approccio allopatico e quello omeopatico, l'Autore ha intuito che ci sono due necessità fondamentali per il futuro della Scienza Medica in generale e di quella omeopatica in particolare:

- L'unità di linguaggio scientifico tra l'Omeopatia e la Medicina Accademica.
- L'unità dì linguaggio scientifico tra gli omeopati.

Dopo un'analisi approfondita di quello che la Medicina Omeopatica dice a riguardo delle malattie croniche, l'Autore intuisce anche che non è vero che i due approcci terapeutici sono tanto diversi tra loro, anzi, ognuno avrebbe bisogno dell'altro per completarsi e migliorarsi a vantaggio dell'unica Medicina, una Medicina che diventerebbe veramente a dimensione d'uomo.

Infatti, l'Omeopatia ha bisogno di arricchirsi delle nuove conoscenze scientifiche, ma la Medicina Accademica ha bisogno di acquisire quello che Samuel Hahnemann, il fondatore dell'Omeopatia, insegnava già due secoli fa e cioè che:

- L'uomo è un essere integrato e unitario, perché i suoi vari aspetti (fisico, neurologico, psicologico, emozionale, affettivo, sociale e spirituale) costituiscono un'unità inscindibile.
- Le malattie non sono fatti a se stanti, non sono mai localizzate e i loro sintomi hanno sempre una ragione d'essere, per cui il malato va studiato in tutta la sua unità personale con un'attenta raccolta della sua storia biopatografica.
- Ogni terapia o stimolo agisce sulla totalità della persona e ogni medicamento deve essere sperimentato sull'uomo sano.
- La terapia deve essere basata sull'uso del medicamento più simile all'intera persona e deve essere scelto come quello capace di ristabilire l'equilibrio e l'armonia tra tutte le parti che formano l'individuo, evitando quindi ogni terapia sintomatica o comunque riservandola solo a condizioni che non sono aggredibili in altro modo.

 

AUTORE

Salvatore Coco, laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Catania nel 1979. Diploma in Omeopatia nel 1982 a Roma, presso l’Accademia Italiana di Omeopatia diretta dal prof. Antonio Negro e presso la Libera Università Internazionale di Medicina Omeopatica di Napoli. Diploma di Agopuntura. Ha insegnato Omeopatia presso la Scuola Omeopatica Hanemaniana di Catania. È stato vicepresidente della FIAMO, Federazione Italiana delle Associazioni e dei Medici Omeopatici. Svolge attività libero professionale di Medicina Omeopatica. Autore di numerose relazioni in congressi di Omeopatia a livello nazionale ed internazionale.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su