Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 50 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Manuale di Floriterapia

Repertori e analisi differenziale dei principali sistemi floreali

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 24,65 invece di 29,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 366
  • Formato: 17x24
  • Anno: 2014

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La floriterapia utilizza essenze di fiori selvatici per riequilibrare stati emotivi e squilibri emozionali che poi si riflettono in scompensi psichici e fisici. Si basa sul principio di analogia tra lo stato d’animo del soggetto e il campo d’azione dell’essenza floreale.

In questo testo sono trattati e messi a confronto, con una fine diagnosi differenziale, i principali sistemi floreali del mondo:

  • i fiori di Bach: 38 essenze floreali scoperte dal padre della floriterapia, Edward Bach, colui che ha dato inizio a questa meravigliosa arte;
  • i fiori californiani (Fes): 103 essenze floreali scoperte dalla Flower Essence Society californiana fondata da Richard Katz e Patricia Kaminski;
  • i fiori del Bush australiano: 69 essenze floreali, per la maggior parte autoctone del continente più antico del mondo, l’Australia, scoperte da Jan White;
  • i fiori australian Living: 88 essenze floreali provenienti dell’Australia e scoperti da Vasudeva Barnao e dalla moglie Kadambii seguendo la tradizione terapeutica degli aborigeni Nyoongah.

I primi, i fiori di Bach, sono la base della floriterapia. Tra i rimedi citati in questo libro, vengono presentati i diversi tipi psicologici corrispondenti alle essenze floreali e il raggio d’azione di ogni essenza sulle nostre emozioni.

I repertori floreali californiani e australiani sono i secondi rimedi più utilizzati e comprendono numerose essenze che agiscono riequilibrando alcune sfere particolarmente problematiche come la sessualità, la violenza o l’inquinamento.

L’ultimo capitolo è dedicato alla presentazione degli altri sistemi floreali esistenti. Oggi, in tutto il mondo, esistono numerosi repertori (quasi uno per nazione) e molti fiori sono in via di sperimentazione al fine di scoprire nuove proprietà adatte a bilanciare i nostri stati d’animo.

INDICE

Prefazione

Introduzione

1. UNA MEDICINA VIBRAZIONALE

  • Principi teorici
  • Informazioni energetiche
  • La coscienza dell’acqua
  • Benessere olistico

2. EDWARD BACH

3. ESSENZE FLOREALI A CONFRONTO

  • Agrimony
  • Aspen
  • Beech
  • Centaury
  • Cerato
  • Cherry Plum
  • Chestnut Bud
  • Chicory
  • Clematis
  • Crab Apple
  • Elm
  • Gentian
  • Gorse
  • Heather
  • Holly
  • Honeysuckle
  • Hornbeam
  • Impatiens
  • Larch
  • Mimulus
  • Mustard
  • Oak
  • Olive
  • Pine
  • Red Chestnut
  • Rock Rose
  • Rock Water
  • Scleranthus
  • Star of Bethlehem
  • Sweet Chestnut
  • Vervain
  • Vine
  • Walnut
  • Water Violet
  • White Chestnut
  • Wild Oat
  • Wild Rose
  • Willow
  • Rescue Remedy

4. ALTRI REPERTORI FLOREALI

  • The Range of Light
  • Le Essenze Floreali Aum Himalaya
  • Le Essenze Floreali Himalayane Enhancers
  • Le Essenze Floreali Italiane Flos Animi
  • Le Essenze Floreali Francesi Deva
  • Le Essenze Floreali Peruviane
  • Le Essenze Floreali dell'Amazzonia
  • Le Essenze Floreali Scozzesi Findhorn
  • Le Essenze Floreali Alaskane
  • Le Essenze Floreali Argentine
  • Le Essenze Floreali dell Arizona
  • Le Essenze Floreali di Bailey
  • Le Essenze Floreali Canadesi

5. UTILIZZO DELLE ESSENZE FLOREALI

  • Metodi di estrazione delle essenze floreali
  • Somministrazione e dosaggio
  • Abbinamento con altre terapie

APPROFONDIMENTI

Dall'introduzione:

"La floriterapia non è né una medicina che anestetizza il dolore, fisico o emozionale che sia, né la panacea di tutti i mali, come molti si aspettano.

È un aiuto naturale che esorta i nostri sensi a scoprire la verità che sta dietro all’apparenza materiale, che stimola le nostre forze nascoste a emergere e ad agire per raggiungere un equilibrio emozionale.

Quando ho conosciuto i fiori di Bach svolgevo una professione che non era assolutamente adatta a me, perché non aveva nulla a che fare con le mie vere aspirazioni; avevo sempre amato l’arte, la filosofia, la psicologia, l’estetica, e mi ritrovavo a disegnare particolari meccanici e, quindi, ad avere a che fare con la matematica e la geometria, materie per cui non ero mai stata particolarmente portata.

Man mano che la terapia con le essenze floreali proseguiva, sentivo crescere in me il desiderio di voler aiutare le persone a superare i loro disagi, proprio come stavo sperimentando io, attraverso un viaggio introspettivo di consapevolezza.

Ogni volta che sperimentavo una nuova essenza mi meravigliavo dei risultati che ottenevo, mentre pian piano mi rendevo sempre più conto che alcuni atteggiamenti che avevo considerato validi fino ad allora, in realtà non lo erano completamente. Parlo di convinzioni che mi portavano a trascurare me stessa per assecondare i desideri di chi mi stava vicino; oppure a voler persuadere gli altri a compiere delle scelte che erano giuste secondo il mio punto di vista, ma non per il loro. Ancora, mi accorgevo che il senso di colpa per non essere riuscita ad accontentare qualcuno non era un atteggiamento naturale, né tantomeno benefico.

Era come se, dietro quella presa di coscienza, ci fosse un’energia, fino ad allora nascosta, che si stava finalmente sprigionando dettandomi i passi giusti da seguire. Era l’energia della mia anima.

L’aiuto dei fiori mi stava indicando la retta via, la cosiddetta armonia.

Io, persona scettica e diffidente “per natura”, trovavo tutto questo stranissimo e sorprendente; tuttavia, nonostante la prima diffidenza, non mi interessava approfondire in che modo i rimedi floreali stavano agendo nella mia mente, mi bastava osservare i cambiamenti e desideravo continuare il meraviglioso percorso che avevo iniziato, lasciandomi attraversare dai messaggi che continuavano a pervadere i miei pensieri.

È stato un vero e proprio innamoramento quello che mi ha portata a voler diventare floriterapeuta e a desiderare di aiutare, attraverso l’uso delle essenze floreali, tutti coloro che volessero migliorare se stessi e le proprie abitudini."

Cristiana Zenoni

AUTORE

Cristiana Zenoni vive sulle sponde del lago d’Orta, in Piemonte. Nel 2008 ha conseguito il diploma di Floriterapeuta presso l’Unione di floriterapia di Milano e da gennaio 2009 svolge questa professione a tempo pieno. Fondatrice e curatrice del sito www.terapiafloreale.it, è impegnata nella divulgazione del pensiero di Edward Bach e delle proprietà delle essenze floreali attraverso libri, articoli e conferenze.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 24 novembre 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Libro interessante, ma il pacco è arrivato aperto.magari potrebbe essere carino seguire le indicazioni che sono in calce all'ordine. Grazie

Commenta questa recensione

Scritto da: - 5 gennaio 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Come molti altri testi di Enea Edizioni, anche "Manuale di Floriterapia" è un ottimo libro, molto completo, finemente curato nei dettagli, e facilmente fruibile, per espressione e linguaggio, da esperti del settore e non. Partendo dai 38 Fiori di Bach, raccontanti nelle loro sfumature, in accurate schede monografiche, il testo propone una vasta tavolozza di similitudini e parallelismi tra questi e molti altri Rimedi Floriterapici, dalle Essenze Canadesi a quelle Argentine, passando da quelle Scozzesi, Australiane, Italiane ed altre ancora. A prima vista, per chi ha già letto "Fiori di Bach e Naturopatia", della stessa collana, può rischiare di apparire a tratti come una copia vagamente più pallida di quest'ultimo, ma garantisco che a una lettura più attenta, sebbene in certe parti il testo replichi quasi pedissequamente schemi e descrizioni dell'altro, questi due ottimi manuali possono lavorare efficacemente in sincronia e impreziosirsi a vicenda, colmando l'uno le piccole lacune dell'altro, e regalando nel loro insieme una visione davvero ampia e abbastanza completa dell'uso della Floriterapia. Senza dubbio, un libro immancabile per appassionati e professionisti del settore.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 7 dicembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ho trovato questo testo un ottimo strumento di studio e di lavoro. E' discorsivo e nel contempo schematico, cosa che trovo utile nella sintesi. Lo consiglio agli appassionati e soprattutto a chi lavora con i fiori e desidera sperimentare e confrontare i vari sistemi floreali.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 16 giugno 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Dopo avere acquistato nel corso degli anni molti testi di floriterapia, pensavo di non trovare più nulla di nuovo da leggere sull'argomento. Mi sono dovuta ricredere leggendo questo manuale, peraltro fatto molto bene e di scorrevole lettura. Lo consiglio a tutti gli appassionati e non del genere!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 15 dicembre 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

Libro molto approfondito e fondamentale per chi vuole curarsi con i fiori. Ho apprezzato molto la partenza dai fiori di bach per arrivare alla corrispondenza negli altri fiori...Lo consiglierei ai tecnici del settore ma anche a chi si occupa di fiori solo per diletto, poichè la scrittura è molto semplice e lineare e di semplice utilizzo

Commenta questa recensione

Scritto da: - 5 maggio 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

Questo manuale è stato redatto in maniera veramente dettagliata, i confronti con le verie essenze floreali fanno si che diventi un ottimo strumento sia per chi è alle prime armi sia per chi usa le essenze abitualmente.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su