Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Mare d'Inverno

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 14,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 176
  • Formato: 14x21,5
  • Anno: 2014

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un romanzo sull'amicizia tra donne, un "Grande Freddo" al femminile con un'ironia ''alla Almodóvar''.

La voce narrante è quella di Agnese, che fa l'insegnante, con un matrimonio arrugginito e una figlia diciottenne. Poi ci sono Vera, giornalista di successo, e Carmen, attrice prestata al doppiaggio. Sono vicine ai cinquanta e sono amiche dai tempi dell'università. Adesso si ritrovano a passare insieme, in una villetta della riviera romagnola, i giorni che precedono il Capodanno. La scusa è quella di consolare Carmen che si è rifugiata lì per riflettere sulla sua ennesima sconfitta sentimentale.

In quel posto semideserto, freddo, desolato, tra alberghi chiusi e il mare d'inverno della canzone di Ruggeri, le tre donne rinsaldano la loro amicizia, con liti passeggere, ricordi che affiorano, confidenze, rimpianti, amori che non si dimenticano. Ma soprattutto ridono, o imparano a farlo, in un'età in cui la giovinezza sembra già alle spalle.

Vera, pur essendosi pienamente realizzata nel lavoro, non è felice, come non lo è Carmen, che ha sempre messo l'amore al primo posto, e Agnese dovrà decidere cosa fare del proprio matrimonio. Una breve vacanza in cui conosceranno qualcosa in più di loro stesse, e avranno anche l'occasione di incontrare uomini che scontano lo stesso malinconico ''fuori stagione''. E insieme, forse, troveranno la forza di andare avanti più consapevolmente, senza paura della solitudine.

AUTORE

Grazia Verasani (Bologna, 1964) ha esordito giovanissima con alcuni racconti apparsi su “il manifesto”. Ha pubblicato L’amore è un bar sempre aperto, Fuck me mon amour e Tracce del tuo passaggio (Fernandel, 1999, 2001 e 2002); From Medea (Sironi, 2004); Quo vadis, baby? (Mondadori, 2004; Feltrinelli, 2014), da cui Gabriele Salvatores ha tratto il film omonimo, Velocemente da nessuna parte (Mondadori, 2005; Feltrinelli, 2009) e Vuoto d’aria (Transeuropa, 2010). Con Feltrinelli ha pubblicato anche Tutto il freddo che ho preso (2008), Cosa sai della notte (2012) e Di tutti e di nessuno (2012).

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su