Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 40 punti Gratitudine!


Medita queste Verità

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Swami Chidananda è il successore spirituale di Swami Sivananda, il grande saggio e santo che visse a Rishikesh, ai piedi dell'Himalaya.

Considerato uno yogi realizzato, Chidananda rimane un monaco semplice che porta alla gente il messaggio liberatorio e consolante dello Yoga e del Vedanta.

Questo libro raccoglie 75 discorsi.

AUTORE

Swami Chidananda è nato nell'India del Sud nel 1916. Nel 1938 si è diplomato presso il prestigioso Loyola College di Madras. Durante la sua giovinezza, i canti devozionali e le storie dalle Scritture, come anche le vite e gli insegnamenti dei Santi Indiani moderni quali Sri Ramakrishna, Swami Vivekananda, Ramana Maharishi e Swami Ramdas risvegliarono in lui un'ardente aspirazione per la vita spirituale.

Nel 1943 entrò nell'Ashram Himalayano del Santo e Saggio Swami Sivananda, il fondatore della Divine Life Society a Rishikesh, i cui dinamici scritti spirituali lo avevano attratto da lungo tempo. Subito gli fu assegnato l'incarico di sovraintendere al dispensario medico dello Sivananda Ashram, dove il suo servizio pieno di compassione verso tutti, inclusi i lebbrosi, gli guadagnò l'affettuoso titolo di Dr. Raoji. Messo a capo della Sezione Corrispondenza, fu frequentemente chiamato per dare lezioni e conferenze.

Nel 1959, in risposta alle molte richieste, Swami Sivananda lo inviò in Occidente; un viaggio che durò più di due anni. Nel 1963 è succeduto a Swami Sivananda come presidente della Divine Life Society, da allora in poi la sua vita è stata un viaggio quasi continuo attraverso l'India e in tutti i continenti del globo al servizio del Santo Maestro e per l'obbiettivo centrale della Divine Life Society: la divulgazione della conoscenza spirituale.

Sebbene nei suoi viaggi sia frequentemente ricevuto da alti dignitari e benché sia a capo di una istituzione con molte sedi sia in India che all'estero, Swami Chidananda rimane ancora nel suo cuore un semplice monaco, il cui scopo nella vita è quello di fare il maggior bene possibile a quanta più gente può e, soprattutto, portare al mondo il messaggio consolante e liberatorio dello Yoga, del Vedanta e del vivere una Vita Divina.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA