Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 38 punti Gratitudine!


Le Meravigliose Leggende Celtiche

con note finali sui personaggi mitici citati nel testo

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Nel presente libro, tradotto per la prima volta in italiano, vengono trattati i più classici argomenti del folclore e della mitologia celtica: la creazione del mondo e la discesa degli Dei, la lotta tra i divini Tuatha De Danaan e gli inferi e mostruosi Fomori, il modo d’essere e di agire degli antichi Dei e degli uomini semidivini che abitarono l’Irlanda negli albori dei tempi, la loro scomparsa e la conseguente deca- denza che preannuncia l’avvento dei tempi attuali.

Tutti questi temi non sono stati trattati dall’Autrice Ella Young con il complicato linguaggio dei moderni studiosi di mitologia, ma bensì con il più semplice e più tradizionale linguaggio delle fiabe e delle leggende. L’Autrice infatti, partendo dai frammenti degli antichi miti fino a noi arrivati, dopo un lungo e meticoloso lavoro di ricerca, di connessione e di selezione, ha saputo descrivere con uno stile lieve, incalzante e di grande poesia, alcuni dei momenti più significativi della leggenda d’Irlanda, in un modo che forse le persone più sensibili a questo tipo di linguaggio potranno apprezzare ed intendere più di un complesso e spesso noioso saggio di mitologia.

Ella ha semplicemente connesso, ed in certi punti ampliato, con incisivi dialoghi e poetiche descrizioni, antiche fiabe ed antiche leggende, mettendo tutto il suo impegno nel cercare di dare ai racconti la stessa atmosfera e lo stesso potere d’incanto delle fiabe e delle leggende, che anticamente le nonne d’Irlanda raccontavano ai nipoti davanti al focolare, senza lasciare che le sue narrazioni fossero influenzate da concezioni od ideologie personali e moderne.

Forse si potrebbe pensare che l’Autrice abbia scritto questo libro solo per dei bambini; in realtà, come lei stessa affermò, esso è stato scritto anche per quegli adulti nei quali la purezza, la sensibilità e l’innocenza della più giovane età non si è ancora spenta e che sono tuttora capaci di credere che ancora esistano, se pur in luoghi od in mondi lontani ed inaccessibili, quegli esseri divini e luminosi che forse hanno ispirato il lavoro dell’Autrice.

AUTORE

Ella Young nacque in Irlanda il 26 dicembre 1867 nel piccolo villaggio di Fenagh nella contea di Antrim ove visse fino al 1880, anno in cui la sua famiglia si trasferì a Rathmines nell’Irlanda del Sud. Si laureò in scienze politiche presso l’Università di Dublino. Come molti altri giovani universitari di quel tempo sentì il richiamo della tradizione irlandese ed approfondì il suo interesse sulle leggende riguardanti il mondo fatato, recandosi per più mesi all’anno nell’ovest dell’Irlanda, dove imparò il gaelico ed ascoltò i racconti di persone che “avevano udito la musica delle Fate e che con esse avevano danzato”.Simpatizzò con il movimento rivoluzionario irlandese, il Sinn Féin, ed essendo stata indagata dalla polizia, si rifugiò nella contea di Connemara, da dove venne a sapere dell’uccisione di molti dei suoi amici. Ritornò a Dublino nel 1919 ed ivi rimase per la durata della Guerra Civile. Nel 1925 partì per gli Stati Uniti con un permesso di lavoro come lettrice universitaria, attività che svolse inizialmente nell’Est del paese e successivamente in molti colleges americani, fino a trasferirsi a Los Angeles ove accettò un incarico presso la University of California, come lettrice di mitologia e letteratura celtica. Ella Young non si sposò e visse gli ultimi anni della sua vita in tranquillità e solitudine, scrivendo libri, occupandosi di giardinaggio ed accudendo ai suoi gatti, fino a quando morì nel 1951.Celtic Wonder Tales non fu il suo unico lavoro, Ella Young scrisse anche: Poetry, 1906: The Coming of Lugh, 1909; The Rose of Heaven, 1918; The Weird of Fionavar, 1922; The Wonder-Smith and His Son, 1927; The Tangle-Coated Horse, 1929; The Unicorn with Silver Shoes, 1932; Flowering Dusk, 1945

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 13 settembre 2013

Ideale per chi vuole avere un'idea sulle leggende celtiche.lettura scorrevole e organizzata.consigliato.

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su