Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Mindfucking 2

Nuove istruzioni per fottere la mente

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

C'è sempre qualcuno pronto a manipolare la tua mente e a condizionare le tue opinioni? Vero. Ma da oggi c'è un modo per reagire: diventare un Mindfucker. Il Mindfucking è dovunque.

Dovunque la nostra mente è la potenziale vittima di una manipolazione comportamentale, politica, economica o spirituale, che ci spinge a ripensare la nostra visione del mondo o a cambiare le nostre abitudini.

Adesso possiamo sfruttare questo strumento a nostro vantaggio, e dettare noi le regole del gioco. Come? Imparando a riconoscere i tentativi di controllo, coscienti o meno, degli altri e seguendo alcune semplici regole.

Questo libro è il seguito di "Mindfucking", il primo studio di Stefano Re dedicato alle tecniche e ai metodi per "fottere la mente". Con una differenza: lì si studiava il problema, qui lo si affronta con la pratica sul campo. Dalla filosofia alla guerra (o alla guerriglia) vera, per il Mindfucker il passo è breve: questo libro ti spiega come.

AUTORE

Lorenzo Ait, classe 1980, laureato in Scienze della comunicazione (la facoltà "fabbrica precari" per antonomasia) ce l'ha fatta. Ha un lavoro, anzi, ne ha tanti diversi che lo soddisfano e che gli lasciano molto tempo da dedicare alla sua famiglia. È autore - collabora con la rivista Riza Psicosomatica, ha pubblicato vari libri, tra cui Idiozie geniali, Tutta colpa di Internet e, con Alfio Bardolla, Milionari in 2 anni e 7 mesi e Business Revolution - e imprenditore con partecipazioni in varie società. Insegna a giovani (e meno giovani!) un metodo, quello che ha sperimentato lui stesso, per affrontare in modo completamente nuovo il problema del precariato.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 27 settembre 2015

Non mi è piaciuto, non ne ho riscontrato la decantata utilità pratica, e ci ho messo molto tempo a finirlo, il che è un cattivo segno.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su